Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 96kWORD 23k
17 luglio 2015
E-011475-15
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-011475-15
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Mercedes Bresso (S&D)

 Oggetto:  Embargo russo sui prodotti agricoli dei paesi dell'Unione europea
 Risposta scritta 

Il Consiglio dell'Unione europea ha recentemente approvato il prolungamento delle sanzioni inflitte alla Federazione russa, per altri sei mesi. L'impatto che le sanzioni, e il contestuale embargo imposto dalla Federazione russa su alcuni beni di produzione agricola tipici degli Stati membri dell'UE, stanno avendo sul settore agricolo europeo, che rischia nel lungo periodo di perdere diverse migliaia di posti di lavoro, è stato considerevole.

Alla luce di quanto precede, può la Commissione far sapere:
Quali sono le soluzioni che propone per affrontare questa situazione?
Sarà possibile creare un fondo simile al Fondo per l'aggiustamento alla globalizzazione?
Avviso legale