Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 6kWORD 25k
5 ottobre 2015
E-013490-15
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-013490-15
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Rosa D'Amato (EFDD)

 Oggetto:  Centrale termoelettrica di Cerano
 Risposta scritta 

La centrale termoelettrica di Brindisi, situata in località Cerano, è una centrale a carbone con una capacità totale di 2640 MW installati.

Tale centrale presenta criticità, quali la dispersione delle polveri dal nastro trasportatore e del carbonile della centrale stessa, che hanno dato seguito a un procedimento giudiziario da parte delle autorità italiane nei confronti dei responsabili dell'impianto. Un'altra questione rilevante riguarda la scoperta di traffici illeciti di rifiuti pericolosi illegalmente smaltiti in Calabria invece di essere gestiti secondo normativa.

Da recenti studi effettuati da ricercatori italiani emerge come in presenza di emissioni provenienti da installazioni industriali che portano alla formazione di particolato secondario, questo debba essere considerato nelle valutazioni di impatto ambientale e sanitario.

L'indagine condotta nel caso specifico della centrale di Brindisi ha evidenziato, infatti, che ignorare il ruolo del particolato secondario implica una sottostima notevole dell'impatto che la centrale ha sulla salute delle popolazioni.

Può la Commissione riferire:
1. le direttive 2001/80/CE, 2008/50/CE, 2008/98/CE e 2012/18/UE sono state correttamente applicate;
2. se sono in corso procedure di infrazione a carico dell'Italia in merito alla centrale termoelettrica di Brindisi?
Avviso legale