Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 5kWORD 19k
24 maggio 2016
E-002272/2016(ASW)
Risposta della Vicepresidente Kristalina Georgieva a nome della Commissione
Riferimento dell'interrogazione: E-002272/2016

L'Ufficio europeo per la lotta antifrode (OLAF) è stato informato dell'operazione «Return», condotta in Italia dalla Guardia di Finanza, che si è conclusa con i risultati indicati dall'onorevole deputato.

L'OLAF non valuterà ulteriormente la questione, ritenendo che le informazioni ricevute non evidenzino alcun rischio di pregiudizio per il bilancio dell'Unione europea poiché i contributi erogati ai sensi del decreto legislativo italiano 21 aprile 2000, n. 185 provengono da risorse nazionali, regionali e locali.

Tuttavia, qualora nel prosieguo delle indagini fosse accertato il coinvolgimento degli interessi finanziari dell'UE, l'OLAF valuterà la situazione in coordinamento con le autorità nazionali. L'OLAF può riesaminare la questione in qualsiasi momento qualora si rendano disponibili nuove informazioni in merito.

Avviso legale