Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 101kWORD 16k
27 maggio 2016
E-004276-16
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-004276-16
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Fabio Massimo Castaldo (EFDD) , Rosa D'Amato (EFDD)

 Oggetto:  Progetto «People mover»
 Risposta scritta 

Il progetto «People mover» per il collegamento tra la stazione ferroviaria e l'aeroporto di Pisa prevedeva un contributo FESR massimo di 7.037.187 EUR, a fronte di una rendicontazione di spese ammissibili pari a 65.771.751 EUR (decisione C(2013) n. 3778 final).

Questo progetto non è stato concluso nei termini (rendicontazione al 69 %), e ha ricevuto un contributo FESR di 8.728.601 EUR su un investimento di 46.685.48 EUR. Inoltre il circa 30 % di tale cifra copre le spese di opere aggiuntive (non previste dal progetto) relative agli interventi di accessibilità ai nodi d'interscambio intermodale — Delibera regionale (DGR n. 704/2015). Queste spese, previste pari ad almeno 10.615.360 EUR, ammontano a 8.603.256,11 EUR (Decreto regionale Toscana 10 novembre 2015, n. 5359). Ancora, tramite delibera della giunta comunale (Comune di Pisa) n. 1 del 15/01/2015 è stato aumentato il contributo annuo in conto gestione della regione Toscana da 578.512 EUR a 819.672 EUR, e il consorzio vincitore dell'appalto (Pisa Mover) ha aumentato il costo del biglietto da 2,50 EUR a 2,70 EUR e la durata della concessione da 33 anni 8 mesi a 35 anni 8 mesi. Sono stati così modificati i parametri rispetto ai quali era stata vinta la gara d'appalto, ripartendo ingenti costi aggiuntivi sulla collettività. Infine, il consorzio Pisa Mover sta cartolarizzando i suoi crediti, con pericolose ricadute sugli impegni assunti.

Può pertanto la Commissione precisare se è a conoscenza della questione e comunicare le modalità con cui intende intervenire per verificare la regolarità dell'utilizzo dei fondi?

Avviso legale