Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 104kWORD 17k
22 novembre 2016
E-008726-16
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-008726-16
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Mara Bizzotto (ENF)

 Oggetto:  Proliferazione dell'Halyomorpha halys (cimice asiatica): rischio gravi danni alle colture del Nord Italia. Richiesto intervento urgente della Commissione
 Risposta scritta 

Le temperature autunnali superiori alla media stagionale hanno favorito nelle regioni del Nord Italia la proliferazione di un insetto molto pericoloso per le coltivazioni, la cimice marmorata (nome scientifico Halyomorpha halys) originaria dell'Asia orientale, in particolare da Taiwan, Cina e Giappone. L'allarme sulla pericolosità della cimice marmorata asiatica è stato lanciato da Coldiretti, che prevede ingenti danni all'agricoltura del Nord Italia, soprattutto in Veneto e Friuli-Venezia Giulia. Le coltivazioni più a rischio sono quelle di pere, mele, kiwi, uva, soia e mais.

Considerato che la cimice marmorata non trova antagonisti naturali in Italia e che per motivi sanitari non è possibile importare insetti antagonisti dall'Asia orientale; preso atto che la proliferazione di nuove specie di insetti in Italia e nell'UE è una problematica attuale, che richiede un intervento urgente da parte delle istituzioni comunitarie per tutelare l'agricoltura da danni che secondo le stime di Coldiretti in Italia sarebbero superiori al miliardo di euro; considerando inoltre che questi sciami di cimici stanno causando disagi anche nei centri abitati, può la Commissione precisare quanto segue:
Come intende essa sostenere gli agricoltori italiani che stanno subendo gravi danni alla propria produzione a causa dell'azione delle cimici asiatiche?
Quali misure urgenti intende essa attuare per sostenere le regioni del Nord Italia nell'attuazione di misure di contrasto alla proliferazione di questo insetto pericoloso per l'ecosistema italiano?
Avviso legale