Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 99kWORD 16k
26 gennaio 2017
E-000418-17
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-000418-17
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Rosa D'Amato (EFDD)

 Oggetto:  Servizi postali in Italia
 Risposta scritta 

La direttiva 2008/6/CE prevede un servizio postale universale che garantisca «in linea di massima una raccolta e una consegna presso l'abitazione o la sede di ogni persona fisica o giuridica, ogni giorno lavorativo, anche nelle zone remote e scarsamente popolate».

Il contratto di programma 2015-2019 tra il Ministero dello Sviluppo economico e Poste italiane, prevede (art.2, comma 7) invece che «durante tutto il periodo di vigenza del presente contratto, (…) potranno essere progressivamente introdotte misure di razionalizzazione del servizio e di rimodulazione della frequenza settimanale di raccolta e recapito sull'intero territorio nazionale».

In particolare, nella Carta del Servizio Postale Universale del 25.3.2016 (punto 5), si legge che: …. ‟In alcune aree del territorio nazionale, la consegna degli invii postali verrà effettuata a giorni lavorativi alterni, dal lunedì al venerdì su base bisettimanale (lunedì, mercoledì e venerdì in una settimana — martedì e giovedì in quella successiva) …" Questo tipo di distribuzione è già operativo in varie aree italiane ed è in progressiva estensione, con ripercussioni sulla vita, il lavoro, lo studio e la salute dei cittadini.

È la Commissione al corrente della razionalizzazione del servizio in corso e, in caso contrario, intende intervenire per garantire il servizio postale universale in Italia?

Avviso legale