Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 5kWORD 22k
8 settembre 2017
E-003470/2017(ASW)
Risposta di Violeta Bulc a nome della Commissione
Riferimento dell'interrogazione: E-003470/2017

1. Per quanto attiene al corretto utilizzo della Garanzia per i giovani, la Commissione è in contatto con le autorità italiane per acquisire maggiori informazioni sul caso e sulle eventuali misure correttive.

Al fine di attuare la Garanzia per i giovani, l'Italia ha istituito un programma specifico cofinanziato dal Fondo sociale europeo(1). Tale programma è amministrato secondo il principio della gestione concorrente, secondo il quale gli orientamenti generali vengono elaborati a livello dell'UE ma l'attuazione sul campo spetta alle competenti autorità nazionali o regionali. L'autorità di gestione del programma è l'Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro (ANPAL) mentre le regioni sono organismi intermedi.

2. Riguardo alla procedura d'infrazione 2014/4187 sono in corso discussioni con le autorità italiane in merito alle misure che esse intendono adottare per garantire la piena conformità alla direttiva 2009/12/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, dell'11 marzo 2009, concernente i diritti aeroportuali(2), in particolare per quanto riguarda l'autorità di vigilanza indipendente.

(1)PON Iniziativa Occupazione Giovani (IOG). Per informazioni supplementari: http://www.garanziagiovani.gov.it/Pagine/default.aspx .
(2)GU L 70 del 14.3.2009.

Avviso legale