Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 101kWORD 18k
27 novembre 2017
E-007267-17
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-007267-17
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Cécile Kashetu Kyenge (S&D) , Patrizia Toia (S&D) , Damiano Zoffoli (S&D) , Renata Briano (S&D) , Enrico Gasbarra (S&D) , Pina Picierno (S&D) , Luigi Morgano (S&D) , Elena Gentile (S&D) , Alessia Maria Mosca (S&D) , Isabella De Monte (S&D) , Silvia Costa (S&D) , Daniele Viotti (S&D) , Paolo De Castro (S&D) , Nicola Danti (S&D)

 Oggetto:  Vertenza Froneri Italy — licenziamento lavoratori Parma
 Risposta scritta 

Nell'ottobre 2016 la multinazionale Nestlé, con il fondo Pai Partners, ha dato vita a Froneri, che in Italia è denominata Froneri Italy Srl.

Il 27 settembre 2017 l'azienda ha comunicato alle organizzazioni sindacali l'apertura della procedura di licenziamento collettivo per 120 lavoratori, di cui 112 a Parma. Sempre a Parma, sono coinvolti da procedure di licenziamento 80 lavoratori stagionali e 50 lavoratori dell'indotto. Tagli per altri 850 posti sono inoltre previsti in Europa.

La società Froneri non versa in situazione di crisi: al contrario, la società è un caso di studio di successo ed è stata recentemente premiata come «top Private equity business».

Alla luce di quanto esposto, può la Commissione indicare:
se, a suo parere, il comportamento della società Froneri è compatibile con i principi di responsabilità sociale dell'impresa a cui multinazionali come la Nestlé sarebbero tenute ad ottemperare?
come giustifica la chiusura di un sito con buone prospettive industriali, chiusura che si tradurrebbe con una grave perdita sociale ed economica per il territorio di Parma?
se, benché spetti alle autorità nazionali competenti il rispetto e l'applicazione di normative europee, non ritiene opportuno un monitoraggio attento del rispetto delle disposizioni della direttiva 2002/14/CE soprattutto da parte di grandi multinazionali?
Avviso legale