Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 98kWORD 18k
12 dicembre 2017
E-007649-17
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-007649-17
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Patrizia Toia (S&D) , Elisabetta Gardini (PPE)

 Oggetto:  Agenzia Europea del Farmaco
 Risposta scritta 

Articoli di stampa evidenziano la mancata disponibilità di una sede, seppure provvisoria, dell'Agenzia Europea del Farmaco ad Amsterdam entro marzo 2019.

Considerato che la Commissione doveva fornire agli Stati membri le informazioni per una decisione consapevole e che ha ritenuto affidabili le dichiarazioni dei Paesi Bassi di consegnare i locali definitivi entro aprile 2019.

Considerato che tali impegni non saranno rispettati provocando disagi, costi aggiuntivi all'attività dell'Agenzia e ripercussioni sul diritto alla salute dei cittadini e mineranno la business continuity, principale criterio per la scelta.

Considerato che la procedura di assegnazione prevedeva un parere della Commissione e pieno potere decisionale del Consiglio e che la competenza dei rappresentanti degli Stati riuniti in sede di Consiglio non trova base giuridica, essendo stata riconosciuta solo dall'Orientamento comune, non vincolante.

Considerato che la decisione è stata presa dalla Presidenza del Consiglio a porte chiuse con lo strumento del sorteggio, senza garanzie e trasparenza.

Chiede alla Commissione:
ritiene ancora valida la valutazione tecnica fornita prima dell'assegnazione?
valuta l'opportunità di riaprire la procedura di assegnazione?
è in possesso di una stima dell'ammontare necessario, a carico del bilancio europeo, per coprire i costi aggiuntivi legati alla mancata disponibilità di una sede nel 2019?
Avviso legale