Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 6kWORD 18k
11 aprile 2018
E-002065-18
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-002065-18
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Laura Agea (EFDD) , Dario Tamburrano (EFDD) , Laura Ferrara (EFDD) , Isabella Adinolfi (EFDD) , Fabio Massimo Castaldo (EFDD) , Rosa D'Amato (EFDD) , Eleonora Evi (EFDD)

 Oggetto:  Distorsione negativa del mercato del lavoro per i cittadini over 30
 Risposta scritta 

Secondo gli ultimi dati ISTAT, nel 2017 i disoccupati fra i 25 e 49 anni in Italia sono aumentati di 234 000 unità, di cui 204 000 over 35, fenomeno ampiamente riconducibile agli incentivi per gli under 30 erogati da UE, governi nazionali e regionali, che purtroppo non hanno avuto solo conseguenze positive sul mercato occupazionale.

Tali scelte infatti inducono sempre più spesso gli imprenditori ad assumere giovani perché godono di agevolazioni fiscali, non riuscendo poi a rinnovarne i contratti una volta terminati gli incentivi.

Solo in Italia oggi gli over 30 costano di retribuzione e contributi il 28 % in più rispetto ai colleghi più giovani: questo, invece di promuovere l'occupazione nel lungo periodo, spesso causa un vero e proprio scontro generazionale, rilanciando al ribasso gli stipendi di entrambe le categorie.

Quali politiche attive ha intenzione di proporre la Commissione per incentivare l'occupazione anche della fascia over 30, disinnescando lo scontro generazionale in atto e sensibilizzando gli Stati su politiche che non mirino solo all'abbattimento fiscale temporaneo per l'assunzione dei giovani?

In che modo si vuole verificare se la situazione venutasi a creare non disattenda la direttiva 2000/78/CE, in particolare l'articolo 6 «Giustificazione delle disparità di trattamento collegate all'età» e l'articolo 7, paragrafo 1?

Ultimo aggiornamento: 3 maggio 2018Avviso legale