Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 103kWORD 18k
25 aprile 2018
E-002277-18
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-002277-18
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Aldo Patriciello (PPE)

 Oggetto:  UNAR e campagne pubblicitarie
 Risposta scritta 

Nel gennaio 2018, la società H & M Hennes & Mauritz AB pubblicava, sul suo catalogo consultabile sul sito aziendale, un'immagine che ritraeva un bambino di colore che posava indossando una felpa su cui era riportata la frase: «The coolest monkey in the jungle».

L'immagine in questione costituiva, seppur in forma indiretta, un atto di discriminazione.

La predetta vicenda ha avuto un'eco mediatica notevole sul web, anche attraverso la denuncia di talune associazioni non profit come l'African Fashion Gate.

Nonostante il clamore sollevato dalla campagna pubblicitaria, l'Agenzia dell'Unione europea per i diritti fondamentali (FRA) oppure l’UNAR non hanno posto in essere alcun intervento istituzionale.

Alla luce di quanto precede, si chiede alla Commissione se non ritenga necessaria un'azione ufficiale della FRA nei riguardi della predetta campagna pubblicitaria.

Ultimo aggiornamento: 24 maggio 2018Avviso legale