Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 6kWORD 18k
6 giugno 2018
E-003070-18
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-003070-18
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Rosa D'Amato (EFDD)

 Oggetto:  Contaminazione mitili a Taranto
 Risposta scritta 

Dalle analisi effettuate su diossine e PCB per conto della ASL di Taranto, al fine di verificare la possibile contaminazione delle cozze dovuta alla presenza di diossine e PCB nei fondali, risultano per il 2017 superamenti dei limiti di legge a maggio, giugno e luglio. A giugno si è registrato un picco che supera del 98 % il limite di legge.

I superamenti dei limiti di legge si sono registrati nel primo seno del Mar Piccolo, ossia quello più vicino al quartiere Tamburi e all'area industriale.

Il valore più elevato dato dalla sommatoria delle diossine e dai PCB dioxin like (I-Teq) è risultato di 14,881 picogrammi per grammo (pg/g) di mitili, con un margine di incertezza di 1,985 pg/g. Il limite di legge è 6,5 pg/g. Pertanto il valore più elevato, detraendo il margine di incertezza, risulta aver superato del 98 % il limite di legge.

La diossina, classificata come sicuramente cancerogena, è inserita nel gruppo 1 dall'Agenzia Internazionale di Ricerca sul Cancro (IARC); si tratta inoltre di interferente del sistema endocrino, che influisce sulla produzione, il rilascio, il trasporto e la metabolizzazione degli ormoni.

Può la Commissione comunicare quali azioni intenda avviare, di concerto con l'Italia, per tutelare la produzione dei mitili a Taranto?

Ultimo aggiornamento: 26 giugno 2018Avviso legale