Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 6kWORD 19k
13 novembre 2018
E-004681/2018(ASW)
Risposta di Karmenu Vella a nome della Commissione europea
Riferimento dell'interrogazione: E-004681/2018

A norma dell'articolo 10, paragrafo 2, della direttiva (UE) 2016/2284 sui limiti nazionali di emissione(1) (in seguito «la direttiva NEC»), gli Stati membri sono tenuti a comunicare le proprie emissioni degli inquinanti atmosferici elencati nell'allegato I della direttiva, compreso il mercurio. La Commissione, assistita dall'Agenzia europea per l'ambiente, riesamina regolarmente i dati degli inventari delle emissioni nazionali al fine di migliorarne la qualità, in linea con le disposizioni dell'articolo 10, paragrafo 3, della direttiva NEC.

Nel 2018 è stato avviato il primo riesame degli inventari dei metalli pesanti, incluso il mercurio; nel 2019 sarà integrato da un riesame approfondito degli inventari relativi a tali inquinanti. Il riesame approfondito prevede una valutazione della trasparenza, della coerenza, della comparabilità, della completezza e dell'accuratezza dei dati; qualora emergesse un problema nella comunicazione da parte di uno Stato membro, saranno formulate raccomandazioni ad hoc tese a migliorare l'esercizio negli anni successivi e, se del caso, verranno apportate correzioni tecniche per modificare i totali delle emissioni nazionali.

(1)Direttiva (UE) 2016/2284, GU L 344 del 17.12.2016, pag. 1.

Ultimo aggiornamento: 19 novembre 2018Avviso legale