Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 7kWORD 20k
9 ottobre 2018
E-005138-18
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-005138-18
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Rosa D'Amato (EFDD)

 Oggetto:  Fracking
 Risposta scritta 

Nell'area della Daunia, in Puglia, vi sono:

125 pozzi produttivi su 12 concessioni di coltivazione, con una estensione di 1.092,88 km2;

7 permessi di ricerca per 943,34 km2;

1 concessione di coltivazione per un giacimento marginale (41,75 km2).

L'ENI, in un documento presentato in Egitto, ha comunicato di aver sperimentato segretamente in loco il fracking nella concessione di Tertiveri, a Biccari, mentre nel 2011 la Provincia di Foggia ha autorizzato la multinazionale allo scarico per la re-iniezione di acque di giacimento in unità geologica profonda attraverso il pozzo «RO-2»(1).

Nel 2011 uno studio commissionato dal Parlamento europeo segnalava la necessità di una politica comune dell'UE in materia, con approfondimenti sugli effetti su ambiente e salute umana(2).

Il 22.1.2014 la Commissione europea ha emanato la raccomandazione (C 2014 267/3) sui requisiti minimi di sicurezza richiesti per l'estrazione di idrocarburi tramite fracking, stabilendo che tale attività deve essere preceduta dalla VIA, ai sensi delle direttive 2001/42/CE e 2011/92/UE.

Può la Commissione:
1) Indicare se intende avviare una politica comune sulla tecnica del fracking?
2) Comunicare se l'Italia ha inviato la relazione disposta dall'articolo 25 della direttiva 2013/30/UE?
3) Indicare la norma europea che autorizza l'ENI ad estrarre idrocarburi tramite fracking, nonostante il divieto imposto dalle norme italiane?

(1)http://unmig.sviluppoeconomico.gov.it/unmig/cartografia/tavole/titoli/PUGLIA.pdf
(2)http://europeecologie.eu/IMG/pdf/shale-gas-pe-464-425-final.pdf

Ultimo aggiornamento: 25 ottobre 2018Avviso legale