Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 24kWORD 22k
12 febbraio 2019
E-005637/2018(ASW)
Risposta congiunta di Dimitris Avramopoulos a nome della Commissione europea
Interrogazioni scritte: E-005730/18 , P-005883/18 , E-005793/18 , E-005637/18 , P-005890/18 , E-005945/18
Riferimento delle interrogazioni: E-005637/2018, E-005730/2018, E-005793/2018, P-005883/2018, P-005890/2018, E-005945/2018

La Commissione europea finanzia i suoi partner umanitari per attuare programmi di assistenza in denaro in svariati paesi, tra cui la Turchia, la Giordania, il Libano e la Grecia, i cui beneficiari sono per la maggior parte sfollati a causa della guerra civile in Siria.

In Grecia, l'assistenza umanitaria in denaro è fornita mediante carte di credito prepagate date a richiedenti asilo e beneficiari di protezione internazionale idonei, in linea di principio per un periodo massimo di sei mesi, così come stabilito dal ministero greco delle Politiche migratorie, che coordina il programma a livello centrale. L'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR) attua il programma in cooperazione con altre due organizzazioni umanitarie internazionali (Catholic Relief Service e la Federazione Internazionale della Croce Rossa). In linea con il diritto dell'UE(1), il programma garantisce che ai richiedenti asilo siano offerte condizioni materiali di accoglienza che rispondano ai loro bisogni primari in maniera dignitosa, legale ed efficace.

Più di 90 000 beneficiari hanno ricevuto assistenza in denaro nel quadro di questo programma, entro un limite mensile prestabilito, deciso in base alla composizione del singolo nucleo familiare e in linea con il reddito sociale di solidarietà della Grecia. La carte possono essere ricaricate direttamente solo dall'UNHCR e dai suoi partner esecutivi. Per il periodo di programmazione 2016-2018, la Commissione ha stanziato circa 122 milioni di EUR per l'assistenza in denaro polifunzionale ai beneficiari in Grecia.

Le carte possiedono un numero che si riferisce all'identità del beneficiario iscritto al programma. L'identità del titolare della carta è verificata su base mensile attraverso un controllo fisico. Se si verifica un abuso o se si rileva un'identità errata, le carte sono cancellate. Le carte possono essere usate solo in Grecia.

(1)A norma dell'articolo 2, lettera g), della direttiva 2013/33/UE recante norme relative all'accoglienza dei richiedenti protezione internazionale, per "condizioni materiali di accoglienza" si intendono le condizioni di accoglienza che includono alloggio, vitto e vestiario, forniti in natura o in forma di sussidi economici o buoni, o una combinazione delle tre possibilità, nonché un sussidio per le spese giornaliere.

Ultimo aggiornamento: 4 marzo 2019Avviso legale