Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 6kWORD 19k
9 novembre 2018
E-005706-18
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-005706-18
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Mara Bizzotto (ENF)

 Oggetto:  Maltempo in Italia, gravi danni in Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige. Attivazione del Fondo di solidarietà europeo
 Risposta scritta 

Dal 27 ottobre all'inizio di novembre 2018 intensi episodi di maltempo si sono abbattuti in tutta Italia, in particolare nelle regioni del Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige.

Violente precipitazioni e trombe d'aria hanno provocato alluvioni, frane e smottamenti con danni ingentissimi alle proprietà pubbliche e private, al settore agricolo, alle infrastrutture, alle imprese e alle abitazioni. La situazione d'emergenza non permette ancora una quantificazione esatta dei danni che ad oggi, secondo le primissime stime, ammonterebbero ad almeno un miliardo di euro in Veneto, a 500 milioni di euro in Friuli-Venezia Giulia e a 300 milioni di euro in Trentino-Alto Adige.

Tenuto conto delle drammatiche conseguenze dell'anomalo maltempo sui territori e dei fortissimi disagi vissuti dai cittadini, la Commissione:
1) Intende garantire il pieno sostegno alle regioni italiane colpite dal maltempo, attraverso la rapida mobilitazione del Fondo di solidarietà europeo?
2) Attiverà la deroga del Patto di Stabilità per gli enti locali dei territori colpiti?
3) Quali ulteriori strumenti e fondi straordinari intende predisporre per la messa in sicurezza dei territori, e per la prevenzione e la gestione del rischio idrogeologico?
Ultimo aggiornamento: 26 novembre 2018Avviso legale