Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 38kWORD 16k
28 gennaio 2019
E-000421-19
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-000421-19
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Rosa D'Amato (EFDD)

 Oggetto:  Inquinamento nel Salento
 Risposta scritta 

I Comuni di Presicce, Acquarica, Salve e Morciano, in Salento, convivono da mesi con i cattivi odori.

In concomitanza alla ripresa delle segnalazioni dei cittadini, è tornato a funzionare l'impianto termico, codice IPPC 5.1. e 5.3, Ecolio2 (localizzato tra Presicce e Salve), dopo lo stop ricevuto a novembre dalla Provincia, che aveva diffidato l'azienda dal riaccenderlo senza previa autorizzazione.

La società ha dichiarato che l'impianto è monitorato come da prescrizione AIA e che non ci sono elementi tali da dimostrare la connessione tra i cattivi odori e le attività dello stesso, non essendo l'unico impianto nell'area salentina a trattare rifiuti.

A Soleto, i cittadini hanno segnalato il verificarsi del fenomeno della pioggia di colore giallastro. Nei campioni di acqua piovana analizzati è stata riscontrata la presenza di materiali pesanti in valori superiori alla norma. La Grecìa salentina è l'area del Salento con la più alta concentrazione di impianti industriali tra i più grandi della Regione ed un alto tasso di morti per patologie tumorali.

Intende la Commissione:
1) verificare se la Ecolio2 rispetti le disposizioni previste dalle direttive 1999/31/CE e 2010/75/UE?
2) Comunicare quali sono le BAT più recenti applicabili all'impianto Ecolio2 e quali norme può adottare l'Italia per contrastare il fenomeno verificatosi a Soleto?
Ultimo aggiornamento: 5 marzo 2019Avviso legale