Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 22kWORD 19k
13 marzo 2019
E-000423/2019(ASW)
Risposta di Corina Crețu a nome della Commissione europea
Riferimento dell'interrogazione: E-000423/2019

Secondo le informazioni contenute nella relazione finale di attuazione del programma operativo regionale plurifondo Basilicata 1994-1999, tutti i progetti cofinanziati dal programma si sono conclusi entro il termine ultimo per il loro completamento, il 31 dicembre 2001. Inoltre, in linea con il principio della gestione concorrente che disciplina la gestione dei fondi della politica di coesione, l'attuazione dei singoli progetti compete esclusivamente alle autorità nazionali. Di conseguenza, la Regione Basilicata non era tenuta a redigere nessun documento su eventuali proroghe in collaborazione con la Commissione.

In base alle informazioni fornite dall'autorità di gestione responsabile dei programmi del Fondo europeo di sviluppo regionale, le convenzioni di sovvenzione per i dodici progetti summenzionati sono state firmate in conformità del diritto nazionale e dell'Unione. Di conseguenza, non vi era motivo di ridurre i finanziamenti per nessuno di tali progetti.

Ultimo aggiornamento: 14 marzo 2019Avviso legale