Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 39kWORD 19k
22 marzo 2019
E-001461-19
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-001461-19
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Fulvio Martusciello (PPE) , Salvatore Cicu (PPE) , Lara Comi (PPE) , Alberto Cirio (PPE) , Barbara Matera (PPE) , Massimiliano Salini (PPE)

 Oggetto:  Italia: POR Campania FESR — Interruzione dei termini di pagamento
 Risposta scritta 

L'audit effettuato a giugno dai servizi della Commissione sul programma operativo Campania FESR ha evidenziato carenze significative nel funzionamento del sistema di gestione e controllo del programma in questione.

La risposta dell'autorità di gestione della Regione a suddetta analisi non è stata ritenuta soddisfacente: i revisori reputano che molte delle mancanze individuate siano rimaste irrisolte. Pertanto, con una nota del 13/12/2018, il Direttore generale della politica regionale ha interrotto i pagamenti del POR Campania FESR 2014/2020.

Le carenze emerse attengono principalmente alla selezione appropriata delle operazioni, ad adeguate verifiche di gestione, al sistema affidabile di raccolta, registrazione e conservazione dei dati a fini di monitoraggio, valutazione, gestione finanziaria, verifica e audit, compresi i collegamenti con sistemi di scambio elettronico dati con i beneficiari: ciò fa presupporre che la Regione non abbia svolto meticolosamente le verifiche previste dai regolamenti comunitari.

Punto cruciale è il fatto che a dicembre la Regione aveva certificato 651 milioni di spesa (vantando il raggiungimento del target 2018 in tempi record), per evitare la perdita dei fondi in cui sarebbe incorsa.

Alla luce di quanto precede, può la Commissione rispondere ai seguenti quesiti:
1) Quanto incidono le irregolarità riscontrate sull'intera spesa certificata?
2) Considerata la posizione della Regione e le difformità evidenziate dalla Commissione, qual è oggi la situazione reale?
Ultimo aggiornamento: 9 aprile 2019Avviso legale