Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 41kWORD 20k
8 aprile 2019
E-001713-19
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-001713-19
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Eleonora Evi (EFDD) , Isabella Adinolfi (EFDD) , Fabio Massimo Castaldo (EFDD) , Ignazio Corrao (EFDD) , Piernicola Pedicini (EFDD)

 Oggetto:  Effetti dei fattori di conformità sulle politiche per la qualità dell'aria

La Corte di giustizia ha parzialmente annullato il regolamento della Commissione 2016/646/UE, che aveva stabilito i limiti di emissione degli ossidi di azoto (NOx) da non superare durante le nuove prove in condizioni reali di guida(1). Secondo la Corte, la Commissione non avrebbe dovuto modificare mediante un atto di esecuzione i suddetti limiti fissati per lo standard Euro 6 dal regolamento (CE) n. 715/2007 come elemento essenziale di quest'ultimo.

Inoltre, nel documento di riflessione sul seguito al Dieselgate(2), la Corte dei conti europea ha affermato che, nonostante i recenti sviluppi normativi, potrebbero volerci molti anni per migliorare la qualità dell'aria delle città, visto l'elevato numero di autovetture altamente inquinanti già circolanti, e osserva che sebbene più di 10 milioni di veicoli siano stati oggetto di richiami, i limitati dati disponibili indicano che l'impatto sulle emissioni di NOx è stato modesto.

Alla luce di ciò, ritiene la Commissione che sia possibile negare l'incidenza delle discrepanze relative ai valori emissivi reali del parco auto circolante (classificazioni Euro 1-6) sulle misure promosse a livello regionale/locale per limitare la circolazione dei veicoli più inquinanti?

Può la Commissione far sapere a quanto ammonta la percentuale di veicoli diesel in circolazione richiamati o ritirati dal mercato in Italia?

Può la Commissione fornire informazioni puntuali su marche e modelli diesel oggetto di misure di retrofitting in Italia?

Sostenitore(3)

(1)https://curia.europa.eu/jcms/upload/docs/application/pdf/2018-12/cp180198it.pdf
(2)https://www.eca.europa.eu/Lists/ECADocuments/BRP_Vehicle_emissions/BRP_Vehicle_emissions_IT.pdf
(3)La presente interrogazione è sostenuta da un deputato diverso dagli autori: Dario Tamburrano (EFDD).

Ultimo aggiornamento: 26 aprile 2019Avviso legale