Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 40kWORD 18k
17 aprile 2019
E-001938-19
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-001938-19
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Damiano Zoffoli (S&D)

 Oggetto:  Carenza del farmaco Sinemet
 Risposta scritta 

Il 7 novembre 2019 l'Associazione europea dei farmacisti ospedalieri (EAHP) ha pubblicato i risultati della sua inchiesta sulla carenza di medicinali del 2018 (medicines shortages survey), che sottolinea come la mancanza di medicinali sia un grave problema.

Per «carente» si intende un medicinale non reperibile sull'intero territorio nazionale, in quanto il titolare dell'autorizzazione all'immissione in commercio (AIC) di un farmaco temporaneamente non può assicurarne una fornitura appropriata e continua.

Il codice comunitario concernente i medicinali per uso umano, attuato in Italia con decreto legislativo 24 aprile 2006, n. 219, all'articolo 105, paragrafo 2, impone ai produttori e ai distributori dei farmaci immessi sul mercato di assicurarne la presenza nelle farmacie per soddisfare le esigenze dei pazienti;

La distribuzione del farmaco Sinemet, terapia per il Parkinson, ha riscontrato importanti carenze nei mesi di febbraio e ottobre 2018. Recentemente la casa farmaceutica Merck & Co. ha fatto sapere alla Food and Drug Administration statunitense e ad altre agenzie di monitoraggio dei farmaci di tutto il mondo che si aspetta che la carenza dei prodotti Sinemet e Sinemet Plus continui nel primo trimestre 2019.

Si chiede se la Commissione europea sia al corrente di tale problematica e cosa intenda e/o possa fare per risolvere questo grave problema.

Ultimo aggiornamento: 3 maggio 2019Avviso legale