Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 39kWORD 18k
17 aprile 2019
E-001966-19
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-001966-19
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Mara Bizzotto (ENF)

 Oggetto:  Liste di ingredienti con indicazione di origine nei servizi di ristorazione
 Risposta scritta 
Il Consorzio Grana Padano ha segnalato che molti punti di ristorazione non dichiarano per iscritto sul menù o sui banchi del self-service la provenienza degli ingredienti che utilizzano. Ai consumatori non è quindi dato sapere se le pietanze sono preparate con prodotti a denominazione di origine come Grana Padano, Parmigiano Reggiano, prosciutti o oli «Made in Italy» oppure con prodotti importati dall'estero a basso costo e di scarsa qualità. Per questo, al fine di aumentare la trasparenza e la corretta informazione nei confronti dei consumatori, il direttore generale del Consorzio Grana Padano Stefano Berni propone che l'UE s'impegni a rendere obbligatoria l'indicazione, sul menù o sui banchi del self-service, della lista degli ingredienti impiegati nelle cucine, specificandone la provenienza, in particolare per carni, olio e formaggi. Preso atto che nei 290 000 punti di ristorazione attivi in Italia viene effettuato il 35 % della spesa alimentare e considerata l'importanza di garantire ai cittadini la facoltà di scelta nell'acquisto di prodotti agroalimentari e di tutelare le produzioni agroalimentari d'eccellenza del «Made in Italy», si chiede alla Commissione:
1) se intende dar seguito alla proposta di rendere obbligatoria l'indicazione della provenienza degli ingredienti utilizzati nei servizi di ristorazione?
2) se intende promuovere con campagne di sensibilizzazione il consumo di prodotti italiani ed europei a denominazione di origine?
Ultimo aggiornamento: 3 maggio 2019Avviso legale