Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 39kWORD 18k
1o ottobre 2019
E-003056-19
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-003056-19
alla Commissione
Articolo 138 del regolamento
Mara Bizzotto (ID)

 Oggetto:  Riduzione del personale nell'azienda Marelli Motori in provincia di Vicenza — Attivazione del Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione (FEG)

Marelli Motori è una storica azienda di Arzignano, in provincia di Vicenza, attiva dal 1891 nella produzione di generatori per uso industriale e di motori elettrici nei settori della produzione di energia elettrica, manifatturiero, marino e petrolifero. Nel 2013 è stata acquisita dal Gruppo Carlyle, società statunitense di investimento globale, che nel 2018 ha ridotto l'organico di 100 lavoratori. Nel maggio 2019 la Marelli Motori è stata rilevata dal gruppo multinazionale britannico Langley Holdings, che tre mesi dopo ha annunciato il licenziamento di 40 impiegati dell'azienda vicentina.

Considerato che questi lavoratori si ritroveranno a breve disoccupati e difficilmente ricollocabili, e che quindi dovranno sostenere gravi difficoltà economiche dovute alla disoccupazione di lungo periodo, e preso atto che questa situazione avrà gravi ricadute nel tessuto sociale di Arzignano e della provincia di Vicenza, si chiede alla Commissione:
1) come intende tutelare i 40 lavoratori dello stabilimento della Marelli Motori di Arzignano ed evitare ulteriori licenziamenti?
2) Ritiene che sussistano le condizioni per l'attivazione del Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione, o di altri fondi europei, per sostenere questi lavoratori e le loro famiglie?
Ultimo aggiornamento: 22 ottobre 2019Avviso legale