Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : O-000082/2014

Testi presentati :

O-000082/2014 (B8-0042/2014)

Discussioni :

PV 24/11/2014 - 17
CRE 24/11/2014 - 17

Votazioni :

Testi approvati :


Interrogazioni parlamentari
PDF 7kWORD 26k
12 novembre 2014
O-000082/2014
Interrogazione con richiesta di risposta orale O-000082/2014
alla Commissione
Articolo 128 del regolamento
Iskra Mihaylova, a nome della commissione per lo sviluppo regionale

 Oggetto: Ritardi nell'avvio della politica di coesione per il periodo 2014-2020
 Risposta in Aula 

L'attuazione della politica di coesione avrebbe dovuto avere inizio nel 2014, ma la fase di programmazione è ancora lontana dall'essere conclusa: sono stati adottati solo alcuni programmi operativi e, stando alle ultime informazioni disponibili, solo 100 saranno effettivamente adottati entro la fine di quest'anno. Inoltre, l'unico modo per mantenere gli stanziamenti d'impegno del 2014 per i programmi che non sono pronti per l'adozione entro il 31 dicembre 2014, consiste nella reiscrizione in bilancio degli importi non impegnati relativi al 2014, ai sensi dell'articolo 19 del regolamento sul Quadro finanziario pluriennale (QFP). Questo implica tuttavia una revisione del QFP sulla base di una proposta della Commissione, con l'accordo del Consiglio e l'approvazione del Parlamento. Come diretta conseguenza ci saranno ritardi significativi nell'avvio effettivo dell'attuazione dei progetti. Il 2014 comunque non dovrebbe essere un anno perso per quanto riguarda gli investimenti a titolo dei cinque Fondi strutturali e di investimento europei.

1. Alla luce di quanto sopra, può la Commissione fare il punto della situazione per quanto riguarda l'adozione degli accordi di partenariato e dei programmi operativi e indicare i tempi previsti per dare inizio all'attuazione?

2. Quali sono stati i principali problemi incontrati e gli Stati membri che ne sono interessati?

3. Qual è la posizione attuale della Commissione rispetto al trattamento degli stanziamenti d'impegno per i programmi operativi cofinanziati dal Fondo europeo di sviluppo regionale, dal Fondo sociale europeo, dal Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale, dal Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e dal Fondo di coesione che non saranno adottati entro la fine del 2014? Perché finora non è stata portata all'attenzione del Parlamento la questione della reiscrizione nel bilancio 2015, attraverso una revisione del QFP, degli importi non impegnati relativi al 2014? Cosa si può fare per garantire che il processo di revisione prosegua senza problemi e sia portato a termine entro il 1° maggio 2015, come specificato all'articolo 19 del regolamento QFP, in modo da evitare di perdere importi non impegnati relativi al 2014? A tal riguardo, intende la Commissione adottare misure per facilitare l'attuazione dei programmi operativi?

4. Che misure prevede di prendere la nuova Commissione per accelerare la programmazione in modo da assicurare che i piani operativi adottati siano attuati quanto prima possibile senza pregiudicarne la qualità?

5. Può la Commissione fornire informazioni su come la questione delle fatture non pagate relative al periodo di programmazione 2007-2013 influisca sull'adozione dei programmi operativi e sull'inizio del nuovo periodo di attuazione?

Lingua originale dell'interrogazione: EN
Avviso legale