Procedura : 2015/2820(RSP)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : O-000121/2015

Testi presentati :

O-000121/2015 (B8-1102/2015)

Discussioni :

PV 28/10/2015 - 15
CRE 28/10/2015 - 15

Votazioni :

Testi approvati :


Interrogazioni parlamentari
PDF 100kWORD 26k
13 ottobre 2015
O-000121/2015
Interrogazione con richiesta di risposta orale O-000121/2015
al Consiglio
Articolo 128 del regolamento
Thomas Händel, a nome della commissione per l'occupazione e gli affari sociali

 Oggetto: Raccomandazione del Consiglio sull'inserimento dei disoccupati di lungo periodo nel mercato del lavoro
 Risposta in Aula 

A causa della crisi economica, la disoccupazione di lungo periodo è raddoppiata rispetto al 2007 e rappresenta la metà della disoccupazione totale. Oltre 12 milioni di persone, pari al 5% della popolazione attiva dell'UE, sono disoccupati di lungo periodo, di cui oltre il 60% nel 2014 era senza lavoro da almeno due anni consecutivi. Ogni anno, un quinto delle persone rientranti in questa categoria rinuncia completamente alla ricerca di un posto di lavoro. Nonostante alcuni segnali di miglioramento nel mercato del lavoro dell'Unione, il tasso di disoccupazione di lungo periodo permane elevato.

– In quale modo intende il Consiglio occuparsi efficacemente dei molteplici ostacoli cui devono far fronte molti disoccupati di lungo periodo, quali la povertà, il decadimento delle competenze e i problemi di salute?

– In quale modo prevede il Consiglio di creare posti di lavoro sostenibili per i disoccupati di lungo periodo, soprattutto nei paesi e nelle regioni caratterizzati da un elevato tasso di disoccupazione strutturale? In questo contesto sta il Consiglio considerando misure favorevoli all'occupazione nel quadro delle imposte sui redditi da lavoro?

– Quale grado di flessibilità è possibile prevedere nell'ambito delle norme di bilancio nazionali e quali risorse possono essere messe a disposizione (in particolare tramite il Fondo sociale europeo), soprattutto a favore degli Stati membri oggetto di programmi di risanamento economico?

– Con quali mezzi prevede il Consiglio di migliorare il collegamento tra competenze e posti di lavoro ai fini del reinserimento e dell'occupabilità dei disoccupati di lungo periodo?

– In quale modo garantiranno gli Stati membri la qualità dei posti di lavoro per i disoccupati di lungo periodo, impedendo che essi finiscano in impieghi precari?

– Gli Stati membri si differenziano nettamente in termini di condizioni sociali, economiche e di bilancio e i disoccupati di lungo periodo rappresentano, nel contempo, un gruppo notevolmente eterogeneo. In quale modo prevede il Consiglio di far fronte a tale diversità nel quadro della sua raccomandazione, assicurando allo stesso tempo la sua efficace attuazione in tutti gli Stati membri? In quale modo garantirà l'individuazione e la condivisione delle migliori prassi?

– In quale modo intende il Consiglio migliorare la situazione delle persone senza lavoro da più di 18 mesi o del vasto gruppo di persone non registrate presso un servizio per l'impiego, se concentra la sua attenzione sulla fascia compresa tra i 12 e 18 mesi di disoccupazione?

– Quali misure specifiche prevede il Consiglio di adottare allo scopo di includere tutti i soggetti interessati (comprese le ONG e i servizi per l'impiego privati) nel processo di inserimento dei disoccupati di lungo periodo?

Lingua originale dell'interrogazione: EN
Avviso legale