Interrogazioni parlamentari
PDF 94kWORD 18k
2 maggio 2016
O-000075/2016
Interrogazione con richiesta di risposta orale O-000075/2016
alla Commissione
Articolo 128 del regolamento
Antonio Tajani, Othmar Karas, Krišjānis Kariņš, Daniel Caspary, a nome del gruppo PPE
Patrizia Toia, Maria Grapini, Dan Nica, a nome del gruppo S&D
Kay Swinburne, a nome del gruppo ECR
Reinhard Bütikofer, Michael Theurer

 Oggetto: Diplomazia economica dell'UE

Il programma del Presidente della Commissione Juncker include, tra le prime dieci priorità, la necessità che l'UE svolga "un ruolo più incisivo a livello mondiale". Per conseguire quest'obiettivo, l'UE dovrebbe continuare a promuovere la sua competitività e il suo ruolo di guida in settori strategici, quali l'industria e l'energia, a livello mondiale. In tale contesto devono essere affrontate sfide importanti al fine di mantenere l'economia dell'UE competitiva su scala globale. Tra queste rientra, tra le altre cose, la domanda crescente di energia e di materie prime cruciali derivanti da risorse scarse, che potrebbe generare problemi in relazione alla sicurezza dell'approvvigionamento e alla sostenibilità.

Inoltre, i mercati dei paesi terzi emergenti presentano un enorme potenziale, non ancora sfruttato, per l'economia dell'UE. A questo proposito la Commissione ha già sviluppato strumenti efficaci, quali le "Missioni per la crescita", che sono state condotte in circa 30 regioni e paesi e che si sono dimostrate molto utili per aiutare le imprese dell'UE, in particolare PMI, ad ampliare le loro attività nei paesi terzi.

Il miglioramento di tali strumenti della diplomazia dell'UE potrebbe essere fondamentale per affrontare più efficacemente le sfide economiche e le opportunità a livello globale. Intende la Commissione considerare la possibilità di sviluppare tali strumenti relativi alla diplomazia nel settore economico e commerciale e, in tal caso, quali iniziative intende intraprendere per conseguire questo obiettivo?

Lingua originale dell'interrogazione: EN
Avviso legale