Procedura : 2018/2774(RSP)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : O-000088/2018

Testi presentati :

O-000088/2018 (B8-0417/2018)

Discussioni :

PV 15/11/2018 - 3
CRE 15/11/2018 - 3

Votazioni :

Testi approvati :


Interrogazioni parlamentari
PDF 95kWORD 18k
29 agosto 2018
O-000088/2018
Interrogazione con richiesta di risposta orale O-000088/2018
alla Commissione
Articolo 128 del regolamento
Alojz Peterle, Daciana Octavia Sârbu, Jadwiga Wiśniewska, Frédérique Ries, Merja Kyllönen, Michèle Rivasi, Mireille D'Ornano, Sylvie Goddyn, a nome della commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare

 Oggetto: Malattia di Lyme (borreliosi)
 Risposta in Aula 

La malattia di Lyme è la malattia più comune e diffusa trasmessa dalle zecche in Europa. Questa infezione batterica può colpire il sistema nervoso e circa il 10 % delle persone infette rischiano di sviluppare un disturbo del sistema nervoso centrale. La borreliosi di Lyme è curabile con antibiotici, anche se nessun vaccino autorizzato è attualmente disponibile contro questa malattia a fini di prevenzione. Inoltre, nell'Unione europea non è possibile trovare alcuna descrizione accurata dell'epidemiologia della malattia di Lyme e la borreliosi di Lyme non è nell'elenco delle malattie trasmissibili che sono oggetto di sorveglianza epidemiologica. Di conseguenza, vi è una mancanza di omogeneità per quanto riguarda la raccolta centralizzata di dati, l'informazione e il coordinamento relativamente alla borreliosi di Lyme.

1. Intende la Commissione includere la malattia di Lyme nell'elenco europeo delle malattie trasmissibili?

2. Intende la Commissione sviluppare un programma di sorveglianza dell'UE per combattere la malattia di Lyme?

3. Quali misure sta attualmente adottando la Commissione per sensibilizzare maggiormente l'opinione pubblica in merito alla malattia di Lyme? Quali misure intende adottare in futuro?

4. Può la Commissione spiegare in che modo intende migliorare i metodi di raccolta dei dati relativi allo screening e al trattamento della malattia negli Stati membri?

5. Quali azioni concrete intende intraprendere la Commissione per armonizzare le pratiche terapeutiche nell'UE e facilitare la corretta diagnosi e lo screening della malattia di Lyme?

6. Intende la Commissione aumentare i finanziamenti per la ricerca incentrata sui metodi per la diagnosi della malattia di Lyme, nonché lo sviluppo di un vaccino e di un trattamento batteriofago?

Lingua originale dell'interrogazione: EN
Ultimo aggiornamento: 30 agosto 2018Avviso legale