Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 6kWORD 17k
4 aprile 2017
P-002518-17
Interrogazione con richiesta di risposta scritta P-002518-17
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Elly Schlein (S&D)

 Oggetto:  Scadenza della concessione per la Brescia-Padova A4 e mancata approvazione del progetto per la Valdastico-Nord
 Risposta scritta 

Con la legge «Sblocca Italia» il governo italiano concede alle concessionarie autostradali vantaggi e proroghe delle scadenze delle concessioni. Nel caso dell'autostrada della Valtrompia, la Commissione aveva chiuso una procedura di infrazione aperta nel 2008, sulla base dell'impegno italiano a trovare le risorse necessarie per costruire l'autostrada con il sostegno della Brescia-Padova Spa. Ciò sarebbe stato possibile solo se la Brescia-Padova Spa avesse ottenuto una proroga di 13 anni della concessione scaduta nel 2013. Tale proroga era a sua volta legata all'approvazione, entro il 30 giugno 2015, del progetto per l'autostrada Valdastico Nord. L'approvazione non è tuttavia avvenuta entro il termine stabilito dalla Commissione a causa dell'opposizione ai nuovi lavori da parte di diversi sindaci della provincia di Trento. L'Italia intende procedere con i lavori all'interno della Regione Veneto, raggirando in questo modo l'opposizione della provincia di Trento. Su queste basi l'Italia ha chiesto un'ulteriore proroga rispetto a quella ottenuta nel 2013 per la quale non ha rispettato i termini.

Tali pratiche sono in contrasto con la normativa europea che prevede di rimettere a gara d'appalto l'assegnazione delle concessioni, una volta che queste sono scadute.

Non ritiene la Commissione di dover reagire al fatto che, nonostante la concessione del progetto sia scaduta, i lavori stiano per partire in un contesto di sostanziale illegittimità?

Avviso legale