Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 40kWORD 18k
18 febbraio 2019
P-000881-19
Interrogazione con richiesta di risposta scritta P-000881-19
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Salvatore Cicu (PPE) , Elisabetta Gardini (PPE) , Aldo Patriciello (PPE) , Massimiliano Salini (PPE) , Fulvio Martusciello (PPE) , Barbara Matera (PPE) , Giovanni La Via (PPE)

 Oggetto:  Crisi del latte ovino sardo
 Risposta scritta 

La Sardegna esporta una quantità elevata di prodotti lattiero-caseari a base di latte ovino sia verso paesi europei che extra europei, interessando moltissimi allevatori e produttori sardi che impegnano tutte le loro risorse affinché i prodotti non subiscano alterazioni e mantengano le loro proprietà organolettiche sino al consumatore finale.

L'importazione sul mercato europeo di latte ovino proveniente da paesi europei quali Romania, Bulgaria a basso costo implica una variazione di mercato non concorrenziale, sottoponendo il prodotto sardo ad eccessivo ribasso del prezzo di vendita.

Considerata la situazione attuale e le manifestazioni avvenute in questi ultimi giorni sul territorio che hanno visto i pastori sardi riversare il latte prodotto in strada, il rischio è che tali dimostrazioni possano degenerare in caos e disordine pubblico.

Si chiede pertanto alla Commissione europea:
1) Intende intraprendere urgentemente misure idonee a proteggere il mercato lattiero-caseario, affinché si possa mantenere un mercato concorrenziale salvaguardando il latte ovino e i produttori sardi?
2) Intende intervenire altrettanto urgentemente ristabilendo l'equità all'interno dell'Unione e il diritto violato dei produttori sardi?
Ultimo aggiornamento: 6 marzo 2019Avviso legale