Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Procedura : 2018/0390(COD)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0047/2019

Testi presentati :

A8-0047/2019

Discussioni :

Votazioni :

PV 04/04/2019 - 6.4
CRE 04/04/2019 - 6.4

Testi approvati :

P8_TA(2019)0336

Processo verbale
Giovedì 4 aprile 2019 - BruxellesEdizione definitiva

6.4. Elenco dei paesi terzi i cui cittadini devono essere in possesso del visto all'atto dell'attraversamento delle frontiere esterne ed elenco dei paesi terzi i cui cittadini sono esenti da tale obbligo in relazione al recesso del Regno Unito dall'Unione ***I (votazione)
CRE

Relazione sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio recante modifica del regolamento (CE) n. 539/2001 del Consiglio che adotta l'elenco dei paesi terzi i cui cittadini devono essere in possesso del visto all'atto dell'attraversamento delle frontiere esterne e l'elenco dei paesi terzi i cui cittadini sono esenti da tale obbligo in relazione al recesso del Regno Unito dall'Unione [COM(2018)0745 - C8-0483/2018 - 2018/0390(COD)] - Commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni. Relatore: Sergei Stanishev (A8-0047/2019)

(Richiesta la maggioranza semplice)
(Risultati della votazione: allegato "Risultati delle votazioni", punto 4)

Intervengono Ashley Fox, a nome del gruppo ECR, per chiedere il rinvio della votazione conformemente all'articolo 190 del regolamento, e Iratxe García Pérez contro tale richiesta.

Con VE (161 favorevoli, 392 contrari, 28 astensioni), il Parlamento respinge la richiesta.

Intervengono Julie Girling, a nome di un numero di deputati pari almeno alla soglia bassa, per chiedere che gli emendamenti siano posti in votazione prima dell'accordo provvisorio, conformemente all'articolo 59, paragrafo 3, del regolamento, e Esteban González Pons contro tale richiesta.

Con VE (230 favorevoli, 354 contrari, 25 astensioni), il Parlamento respinge la richiesta.

ACCORDO PROVVISORIO

Approvazione (P8_TA(2019)0336)

La prima lettura del Parlamento è così conclusa.

Ultimo aggiornamento: 25 giugno 2019Avviso legale