Precedente 
 Seguente 
Regolamento del Parlamento europeoPDF
8a legislatura - febbraio 2019
EPUB 150kPDF 985k
INDICE
APPENDICE
NOTA BENE
COMPENDIO DEI PRINCIPALI ATTI GIURIDICI RELATIVI AL REGOLAMENTO

TITOLO II : LEGISLAZIONE, BILANCIO, DISCARICO E ALTRE PROCEDURE
CAPITOLO 1 : PROCEDURE LEGISLATIVE - DISPOSIZIONI DI CARATTERE GENERALE

Articolo 39 : Verifica della base giuridica

1.   Ogni qualvolta una proposta di atto giuridicamente vincolante è deferita alla commissione competente per il merito, quest'ultima verifica in primo luogo la base giuridica.

2.   Qualora tale commissione contesti la legittimità o l'appropriatezza della base giuridica, anche rispetto alla verifica di conformità di cui all'articolo 5 del trattato sull'Unione europea, essa chiede il parere della commissione competente per gli affari giuridici.

3.   La commissione competente per gli affari giuridici può inoltre, di sua iniziativa, occuparsi di questioni concernenti la base giuridica in qualsiasi fase della procedura legislativa. In tal caso ne informa debitamente la commissione competente per il merito.

4.   Qualora decida di contestare la legittimità o l'appropriatezza della base giuridica, ove opportuno in seguito a uno scambio di opinioni con il Consiglio e la Commissione in conformità degli accordi stipulati a livello interistituzionale (1), la commissione competente per gli affari giuridici riferisce le proprie conclusioni al Parlamento. Fatto salvo l'articolo 63, il Parlamento vota al riguardo prima di procedere alla votazione sul contenuto della proposta.

5.   Gli emendamenti volti a modificare la base giuridica presentati in Aula senza che la commissione competente per il merito o la commissione competente per gli affari giuridici abbiano contestato la legittimità e l'opportunità della base giuridica stessa, sono irricevibili.

(1) Accordo interistituzionale "Legiferare meglio", del 13 aprile 2016, punto 25.
Ultimo aggiornamento: 22 maggio 2019Avviso legale