Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Procedura : 2014/2104(DEC)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0090/2015

Testi presentati :

A8-0090/2015

Discussioni :

PV 28/04/2015 - 16
CRE 28/04/2015 - 16

Votazioni :

PV 29/04/2015 - 10.44
Dichiarazioni di voto

Testi approvati :

P8_TA(2015)0153

Testi approvati
PDF 173kWORD 77k
Mercoledì 29 aprile 2015 - Strasburgo Edizione definitiva
Discarico 2013: Fondazione europea per la formazione (EFT)
P8_TA(2015)0153A8-0090/2015
Decisione
 Decisione
 Risoluzione

1.Decisione del Parlamento europeo del 29 aprile 2015 sul discarico per l'esecuzione del bilancio della Fondazione europea per la formazione per l'esercizio 2013 (2014/2104(DEC))

Il Parlamento europeo,

–  visti i conti annuali definitivi della Fondazione europea per la formazione relativi all'esercizio 2013,

–  vista la relazione della Corte dei conti sui conti annuali della Fondazione europea per la formazione relativi all'esercizio 2013, corredata delle risposte della Fondazione(1),

–  vista la dichiarazione attestante l'affidabilità dei conti nonché la legittimità e la regolarità delle relative operazioni(2) presentata dalla Corte dei conti per l'esercizio 2013, a norma dell'articolo 287 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  vista la raccomandazione del Consiglio del 17 febbraio 2015 sullo scarico da dare alla Fondazione sull'esecuzione del bilancio per l'esercizio 2013 (05304/2015 – C8-0054/2015),

–  visto l'articolo 319 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto il regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002 del Consiglio, del 25 giugno 2002, che stabilisce il regolamento finanziario applicabile al bilancio generale delle Comunità europee(3),

–  visto il regolamento (UE, Euratom) n. 966/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 ottobre 2012, che stabilisce le regole finanziarie applicabili al bilancio generale dell'Unione e che abroga il regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002 del Consiglio(4), in particolare l'articolo 208,

–  visto il regolamento (CE) n. 1339/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 dicembre 2008, che istituisce una Fondazione europea per la formazione professionale(5), in particolare l'articolo 17,

–  visto il regolamento (CE, Euratom) n. 2343/2002 della Commissione, del 19 novembre 2002, che reca regolamento finanziario quadro degli organismi di cui all'articolo 185 del regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002 del Consiglio che stabilisce il regolamento finanziario applicabile al bilancio generale delle Comunità europee(6),

–  visto il regolamento delegato (UE) n. 1271/2013 della Commissione, del 30 settembre 2013, che stabilisce il regolamento finanziario quadro degli organismi di cui all'articolo 208 del regolamento (UE, Euratom) n. 966/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio(7), in particolare l'articolo 108,

–  visti l'articolo 94 e l'allegato V del suo regolamento,

–  visti la relazione della commissione per il controllo dei bilanci e il parere della commissione per l'occupazione e gli affari sociali (A8-0090/2015),

1.  concede il discarico al direttore della Fondazione europea per la formazione professionale per l'esecuzione del bilancio della Fondazione per l'esercizio 2013;

2.  esprime le sue osservazioni nella risoluzione in appresso;

3.  incarica il suo Presidente di trasmettere la presente decisione e la risoluzione che ne costituisce parte integrante al direttore della Fondazione europea per la formazione, al Consiglio, alla Commissione e alla Corte dei conti, e di provvedere alla loro pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea (serie L).

(1) GU C 442 del 10.12.2014, pag. 260.
(2) GU C 442 del 10.12.2014, pag. 260.
(3) GU L 248 del 16.9.2002, pag. 1.
(4) GU L 298 del 26.10.2012, pag. 1.
(5) GU L 354 del 31.12.2008, pag. 82.
(6) GU L 357 del 31.12.2002, pag. 72.
(7) GU L 328 del 7.12.2013, pag. 42.


2.Decisione del Parlamento europeo del 29 aprile 2015 sulla chiusura dei conti della Fondazione europea per la formazione per l'esercizio 2013 (2014/2104(DEC))

Il Parlamento europeo,

–  visti i conti annuali definitivi della Fondazione europea per la formazione relativi all'esercizio 2013,

–  vista la relazione della Corte dei conti sui conti annuali della Fondazione europea per la formazione relativi all'esercizio 2013, corredata delle risposte della Fondazione(1),

–  vista la dichiarazione attestante l'affidabilità dei conti nonché la legittimità e la regolarità delle relative operazioni(2) presentata dalla Corte dei conti per l'esercizio 2013, a norma dell'articolo 287 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  vista la raccomandazione del Consiglio del 17 febbraio 2015 sullo scarico da dare alla Fondazione sull'esecuzione del bilancio per l'esercizio 2013 (05304/2015 – C8-0054/2015),

–  visto l'articolo 319 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto il regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002 del Consiglio, del 25 giugno 2002, che stabilisce il regolamento finanziario applicabile al bilancio generale delle Comunità europee(3),

–  visto il regolamento (UE, Euratom) n. 966/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 ottobre 2012, che stabilisce le regole finanziarie applicabili al bilancio generale dell'Unione e che abroga il regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002 del Consiglio(4), in particolare l'articolo 208,

–  visto il regolamento (CE) n. 1339/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 dicembre 2008, che istituisce una Fondazione europea per la formazione professionale(5), in particolare l'articolo 17,

–  visto il regolamento (CE, Euratom) n. 2343/2002 della Commissione, del 19 novembre 2002, che reca regolamento finanziario quadro degli organismi di cui all'articolo 185 del regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002 del Consiglio che stabilisce il regolamento finanziario applicabile al bilancio generale delle Comunità europee(6),

–  visto il regolamento delegato (UE) n. 1271/2013 della Commissione, del 30 settembre 2013, che stabilisce il regolamento finanziario quadro degli organismi di cui all'articolo 208 del regolamento (UE, Euratom) n. 966/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio(7), in particolare l'articolo 108,

–  visti l'articolo 94 e l'allegato V del suo regolamento,

–  visti la relazione della commissione per il controllo dei bilanci e il parere della commissione per l'occupazione e gli affari sociali (A8-0090/2015),

1.  constata che i conti annuali definitivi della Fondazione europea per la formazione si presentano quali figuranti in allegato alla relazione della Corte dei conti;

2.  approva la chiusura dei conti della Fondazione europea per la formazione professionale per l'esercizio 2013;

3.  incarica il suo Presidente di trasmettere la presente decisione al direttore della Fondazione europea per la formazione, al Consiglio, alla Commissione e alla Corte dei conti e di provvedere alla sua pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea (serie L).

(1) GU C 442 del 10.12.2014, pag. 260.
(2) GU C 442 del 10.12.2014, pag. 260.
(3) GU L 248 del 16.9.2002, pag. 1.
(4) GU L 298 del 26.10.2012, pag. 1.
(5) GU L 354 del 31.12.2008, pag. 82.
(6) GU L 357 del 31.12.2002, pag. 72.
(7) GU L 328 del 7.12.2013, pag. 42.


3.Risoluzione del Parlamento europeo del 29 aprile 2015 recante le osservazioni che costituiscono parte integrante della decisione sul discarico per l'esecuzione del bilancio della Fondazione europea per la formazione per l'esercizio 2013 (2014/2104(DEC))

Il Parlamento europeo,

–  vista la sua decisione sul discarico per l'esecuzione del bilancio della Fondazione europea per la formazione per l'esercizio 2013,

–  visti l'articolo 94 e l'allegato V del suo regolamento,

–  visti la relazione della commissione per il controllo dei bilanci e il parere della commissione per l'occupazione e gli affari sociali (A8-0090/2015),

A.  considerando che, stando ai suoi rendiconti finanziari, il bilancio definitivo della Fondazione europea per la formazione ("la Fondazione") per l'esercizio 2013 ammontava a 20 143 500 EUR, importo che rappresenta una diminuzione dello 0,01% rispetto al 2012, e che l'intera dotazione di bilancio della Fondazione proviene dal bilancio dell'Unione,

B.  considerando che la Corte dei conti, nella sua relazione sui conti annuali della Fondazione europea per la formazione per l'esercizio 2013 ("la relazione della Corte”), ha dichiarato di aver ottenuto garanzie ragionevoli in merito all'affidabilità dei conti annuali della Fondazione nonché alla legittimità e regolarità delle operazioni sottostanti;

Seguito dato al discarico del 2012

1.  accoglie con favore il fatto che nel 2013, in Italia, sia stato concluso con le autorità della regione Piemonte un accordo sulla sede della Fondazione, il quale garantisce la prosecuzione delle attività della stessa per il periodo 2013-2015; apprende dalla Fondazione che sono stati avviati negoziati con il nuovo governo della regione Piemonte (Italia), ove è ubicata la sede della Fondazione, per quanto riguarda il rinnovo dell'appalto di servizi per i suoi locali a partire dal 2015;

Gestione finanziaria e di bilancio

2.  osserva che gli sforzi in materia di controllo di bilancio intrapresi durante l'esercizio 2013 hanno portato a un tasso di esecuzione del bilancio pari al 99,78% e che il tasso di esecuzione degli stanziamenti di pagamento è stato del 95,72%;

3.  apprende dalla relazione della Corte che, alla fine del 2013, la Fondazione disponeva di 7 500 000 EUR in conti detenuti presso una singola banca con un rating di credito poco elevato (F3, BBB); apprende dalla Fondazione che l'elevato saldo contabile registrato a fine anno era determinato dal fatto che la prima rata della sovvenzione per il 2014 era stata versata in anticipo, così come i fondi ricevuti per i nuovi progetti GEMM e FRAME; prende atto dell'intenzione della Fondazione di partecipare a una procedura di aggiudicazione congiunta per i servizi bancari lanciata dalla Commissione; ritiene che, nel caso in cui tale procedura non andasse a buon fine, la Fondazione dovrebbe adottare tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza dei suoi attivi; invita la Fondazione a valutare la necessità di una revisione della sua politica di tesoreria e a riferire all'autorità di discarico sui risultati della procedura di aggiudicazione;

Impegni e riporti

4.  apprende dalla relazione della Corte che non vi sono osservazioni riguardo agli impegni e ai riporti per l'esercizio finanziario 2013 e si compiace con la Fondazione per la sua buona pianificazione di bilancio;

Procedure di appalto e di assunzione

5.  apprende dalla relazione della Corte che né le operazioni incluse nel campione né altre risultanze dell'audit hanno dato luogo a osservazioni sulle procedure di appalto della Fondazione per quanto riguarda l'esercizio 2013;

Prevenzione e gestione dei conflitti d'interesse e trasparenza

6.  apprende dalla Fondazione che questa ha adottato e pubblicato le linee guida sulla prevenzione e la gestione dei conflitti di interessi; prende atto del piano della Fondazione di pubblicare sul suo sito web i CV e le dichiarazioni di interessi dei membri del suo consiglio di amministrazione, del suo direttore e dell'alta dirigenza e invita la Fondazione a informare l'autorità di discarico circa i risultati di questo esercizio non appena completato;

Audit interno

7.  apprende dalla Fondazione che nel 2013 il servizio di audit interno (IAS) della Commissione ha effettuato l'audit della struttura e dell'effettiva applicazione del sistema di controllo interno, istituito dalla direzione per quanto riguarda la gestione degli esperti e delle missioni; osserva che questo audit ha valutato, in particolare, se il sistema di controllo interno, nella sua applicazione durante il periodo interessato, permettesse di ottenere ragionevoli garanzie circa il rispetto delle norme e dei regolamenti applicabili, nonché l'efficacia e l'efficienza delle procedure di gestione degli esperti e delle missioni, in conformità dell'obiettivo dell'audit;

8.  prende atto del fatto che, sulla base dei risultati di tale audit, lo IAS ritiene che il sistema di controllo interno offra ragionevoli garanzie, ad eccezione della nomina ufficiale del comitato di selezione, nonché delle dichiarazioni di assenza di conflitti di interesse e di riservatezza;

9.  apprende della Fondazione che, a seguito di tale audit, essa ha elaborato un piano d'azione che è stato presentato allo IAS; rileva che lo IAS lo ritiene adeguato per fungere da base per un'attuazione e un seguito efficaci delle raccomandazioni da esso formulate;

10.  apprende dalla Fondazione che, il 1° settembre 2014, lo IAS ha formalmente chiuso tutte le 14 raccomandazioni formulate nel quadro del suo audit del 2011 sulla comunicazione;

Prestazioni

11.  apprende dalla Fondazione che, in conformità della sua politica di comunicazione, l'opinione pubblica è un destinatario chiave delle sue attività di comunicazione; osserva che il primo livello di informazioni sul sito web della Fondazione si rivolge ai cittadini interessati e contiene informazioni di carattere generale, attività concrete e risultati; prende atto del ricorso da parte della Fondazione ad altri canali di comunicazione, come i media tradizionali e i social media;

Altre osservazioni

12.  riconosce il contributo costante della Fondazione al miglioramento dello sviluppo del capitale umano nei paesi partner; plaude altresì ai risultati conseguiti nel 2013 nel contesto delle prospettive a medio termine 2010-2013 della Fondazione, che rispecchiano la riuscita esecuzione del piano quadriennale;

13.  rileva che il 2013 è stato l'esercizio conclusivo delle prospettive a medio termine 2010-2013 e loda la Fondazione per il suo tasso di completamento degli obiettivi contenuti nei suoi quattro programmi di lavoro, tasso pari al 99%;

14.  esprime apprezzamento per i progressi compiuti nello sviluppo di una riforma dell'istruzione e formazione professionale europea basata su riscontri empirici attraverso il processo di Torino e altri tipi di analisi specifiche delle politiche, che sono stati fatti propri dai paesi partner, conducendo a sviluppi delle politiche nazionali che contribuiscono a garantire la sostenibilità futura;

o
o   o

15.  rinvia, per altre osservazioni di natura orizzontale che accompagnano la decisione sul discarico, alla sua risoluzione del 29 aprile 2015(1) sulle prestazioni, la gestione finanziaria e il controllo delle agenzie.

(1) Testi approvati di tale data, P8_TA(2015)0130.

Avviso legale