Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Procedura : 2014/2117(DEC)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0119/2015

Testi presentati :

A8-0119/2015

Discussioni :

PV 28/04/2015 - 16
CRE 28/04/2015 - 16

Votazioni :

PV 29/04/2015 - 10.47
Dichiarazioni di voto

Testi approvati :

P8_TA(2015)0156

Testi approvati
PDF 163kWORD 69k
Mercoledì 29 aprile 2015 - Strasburgo Edizione definitiva
Discarico 2013: Agenzia di approvvigionamento dell'Euratom (ESA)
P8_TA(2015)0156A8-0119/2015
Decisione
 Decisione
 Risoluzione

1.Decisione del Parlamento europeo del 29 aprile 2015 sul discarico per l'esecuzione del bilancio dell'Agenzia di approvvigionamento dell'Euratom per l'esercizio 2013 (2014/2117(DEC))

Il Parlamento europeo,

–  visti i conti annuali definitivi dell'Agenzia di approvvigionamento dell'Euratom relativi all'esercizio 2013,

–  vista la relazione della Corte dei conti sui conti annuali dell'Agenzia di approvvigionamento dell'Euratom relativi all'esercizio 2013, corredata delle risposte dell'Agenzia(1),

–  vista la dichiarazione attestante l'affidabilità dei conti nonché la legittimità e la regolarità delle relative operazioni(2) presentata dalla Corte dei conti per l'esercizio 2013, a norma dell'articolo 287 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  vista la raccomandazione del Consiglio del 17 febbraio 2015 sullo scarico da dare all'Agenzia sull'esecuzione del bilancio per l'esercizio 2013 (05304/2015 – C8-0054/2015),

–  visto l'articolo 319 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto l'articolo 106 bis del trattato che istituisce la Comunità europea dell'energia atomica,

–  visto il regolamento (UE, Euratom) n. 966/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 ottobre 2012, che stabilisce le regole finanziarie applicabili al bilancio generale dell'Unione e che abroga il regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002 del Consiglio(3), in particolare l'articolo 1, paragrafo 2,

–  vista la decisione 2008/114/CE, Euratom del Consiglio, del 12 febbraio 2008, che stabilisce lo statuto dell'Agenzia di approvvigionamento dell'Euratom(4), in particolare l'articolo 8, paragrafo 9, dell'allegato,

–  visti l'articolo 94 e l'allegato V del suo regolamento,

–  vista la relazione della commissione per il controllo dei bilanci (A8-0119/2015),

1.  concede il discarico al Direttore generale dell'Agenzia di approvvigionamento dell'Euratom per l'esecuzione del bilancio dell'Agenzia per l'esercizio 2013;

2.  esprime le sue osservazioni nella risoluzione in appresso;

3.  incarica il suo Presidente di trasmettere la presente decisione e la risoluzione che ne costituisce parte integrante al Direttore generale dell'Agenzia di approvvigionamento dell'Euratom, al Consiglio, alla Commissione e alla Corte dei conti, e di provvedere alla loro pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea (serie L).

(1) GU C 442 del 10.12.2014, pag. 267.
(2) GU C 442 del 10.12.2014, pag. 267.
(3) GU L 298 del 26.10.2012, pag. 1.
(4) GU L 41 del 15.2.2008, pag. 15.


2.Decisione del Parlamento europeo del 29 aprile 2015 sulla chiusura dei conti dell'Agenzia di approvvigionamento dell'Euratom per l'esercizio 2013 (2014/2117(DEC))

Il Parlamento europeo,

–  visti i conti annuali definitivi dell'Agenzia di approvvigionamento dell'Euratom relativi all'esercizio 2013,

–  vista la relazione della Corte dei conti sui conti annuali dell'Agenzia di approvvigionamento dell'Euratom relativi all'esercizio 2013, corredata delle risposte dell'Agenzia(1),

–  vista la dichiarazione attestante l'affidabilità dei conti nonché la legittimità e la regolarità delle relative operazioni(2) presentata dalla Corte dei conti per l'esercizio 2013, a norma dell'articolo 287 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  vista la raccomandazione del Consiglio del 17 febbraio 2015 sullo scarico da dare all'Agenzia sull'esecuzione del bilancio per l'esercizio 2013 (05304/2015 – C8-0054/2015),

–  visto l'articolo 319 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto l'articolo 106 bis del trattato che istituisce la Comunità europea dell'energia atomica,

–  visto il regolamento (UE, Euratom) n. 966/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 ottobre 2012, che stabilisce le regole finanziarie applicabili al bilancio generale dell'Unione e che abroga il regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002 del Consiglio(3), in particolare l'articolo 1, paragrafo 2,

–  vista la decisione 2008/114/CE, Euratom del Consiglio, del 12 febbraio 2008, che stabilisce lo statuto dell'Agenzia di approvvigionamento dell'Euratom(4), in particolare l'articolo 8, paragrafo 9, dell'allegato,

–  visti l'articolo 94 e l'allegato V del suo regolamento,

–  vista la relazione della commissione per il controllo dei bilanci (A8-0119/2015),

1.  constata che i conti annuali definitivi dell'Agenzia di approvvigionamento dell'Euratom si presentano quali figuranti in allegato alla relazione della Corte dei conti;

2.  approva la chiusura dei conti dell'Agenzia di approvvigionamento dell'Euratom relativi all'esercizio 2013;

3.  incarica il suo Presidente di trasmettere la presente decisione al Direttore generale dell'Agenzia di approvvigionamento dell'Euratom, al Consiglio, alla Commissione e alla Corte dei conti, e di provvedere alla sua pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea (serie L).

(1) GU C 442 del 10.12.2014, pag. 267.
(2) GU C 442 del 10.12.2014, pag. 267.
(3) GU C 298 del 26.10.2012, pag. 1.
(4) GU C 41 del 15.2.2008, pag. 15.


3.Risoluzione del Parlamento europeo del 29 aprile 2015 recante le osservazioni che costituiscono parte integrante della decisione sul discarico per l'esecuzione del bilancio dell'Agenzia di approvvigionamento dell'Euratom per l'esercizio 2013 (2014/2117(DEC))

Il Parlamento europeo,

–  vista la sua decisione sul discarico per l'esecuzione del bilancio dell'Agenzia di approvvigionamento dell'Euratom per l'esercizio 2013,

–  visti l'articolo 94 e l'allegato V del suo regolamento,

–  vista la relazione della commissione per il controllo dei bilanci (A8-0119/2015),

A.  considerando che, secondo i suoi stati finanziari, il bilancio definitivo dell'Agenzia di approvvigionamento dell'Euratom (di seguito "l'Agenzia") per l'esercizio 2013 ammontava a 104 000 EUR, importo pari a quello relativo all'esercizio 2012;

B.  considerando che la Corte dei conti, nella sua relazione sui conti annuali dell'Agenzia di approvvigionamento dell'Euratom relativi all'esercizio 2013 (in appresso "la relazione della Corte"), ha dichiarato di aver ottenuto garanzie ragionevoli in merito all'affidabilità dei conti annuali dell'Agenzia, nonché alla legittimità e alla regolarità delle operazioni sottostanti;

Seguito dato al discarico 2012

1.  apprende dalla relazione della Corte sui conti annuali dell'Agenzia che, per quanto riguarda un'osservazione formulata nella relazione della Corte per il 2011, che risultava "in corso" nella relazione della Corte per il 2012, sono state intraprese azioni correttive e che l'azione risulta ora "completata"; rileva inoltre che l'azione relativa all'osservazione formulata nella relazione della Corte per il 2012 risulta ora "pendente";

Osservazioni sull'affidabilità dei conti

2.  osserva che secondo le note allegate ai conti annuali dell'Agenzia, tutti gli stipendi e alcuni costi aggiuntivi per i servizi amministrativi sono stati pagati direttamente dal bilancio della Commissione; rileva che i costi salariali sono indicati, ma non vengono forniti dettagli sui costi per i servizi amministrativi; esprime la preoccupazione che tale situazione possa rendere meno chiara la misura in cui l'Agenzia dipende dalla Commissione; sottolinea che l'Agenzia dovrebbe godere di autonomia finanziaria, come previsto dal suo statuto;

3.  prende atto dell'intenzione dell'Agenzia di presentare all'autorità di discarico una relazione più dettagliata circa le sue esigenze direttamente coperte dalla Commissione;

Gestione finanziaria e di bilancio

4.  osserva che, a seguito degli sforzi in materia di controllo del bilancio intrapresi durante l'esercizio 2013, si è registrato un tasso di esecuzione degli stanziamenti di impegno pari al 95% e un tasso di esecuzione degli stanziamenti di pagamento pari al 59,22%;

Controlli interni

5.  apprende dalla relazione della Corte che i principali elementi dei controlli interni dell'Agenzia, come la strategia di gestione e di controllo dei rischi, le procedure di controllo della performance, la valutazione del funzionamento del sistema di controllo interno e il codice delle norme professionali, non sono documentati in maniera sufficiente;

o
o   o

6.  rinvia, per altre osservazioni di natura orizzontale che accompagnano la decisione di discarico, alla sua risoluzione del 29 aprile 2015(1) sulle prestazioni, la gestione finanziaria e il controllo delle agenzie.

(1) Testi approvati di tale data, P8_TA(2015)0130.

Avviso legale