Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Procedura : 2014/0345(NLE)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0231/2015

Testi presentati :

A8-0231/2015

Discussioni :

Votazioni :

PV 09/09/2015 - 8.9
Dichiarazioni di voto

Testi approvati :

P8_TA(2015)0305

Testi approvati
PDF 234kWORD 59k
Mercoledì 9 settembre 2015 - Strasburgo Edizione definitiva
Autorizzazione ad Austria, Belgio e Polonia a ratificare la Convenzione di Budapest concernente il contratto di trasporto di merci per navigazione interna (CMNI) o ad aderirvi ***
P8_TA(2015)0305A8-0231/2015

Risoluzione legislativa del Parlamento europeo del 9 settembre 2015 relativa al progetto di decisione del Consiglio che autorizza il Regno del Belgio e la Repubblica di Polonia, rispettivamente, a ratificare e la Repubblica d'Austria ad aderire alla convenzione di Budapest concernente il contratto di trasporto di merci per navigazione interna (CMNI) (08223/2015 – C8-0173/2015 – 2014/0345(NLE))

(Approvazione)

Il Parlamento europeo,

–  visto il progetto di decisione del Consiglio (08223/2015),

–  vista la convenzione di Budapest concernente il contratto di trasporto di merci per navigazione interna (08223/15/ADD1),

–  vista la richiesta di approvazione presentata dal Consiglio a norma dell'articolo 81, paragrafo 2, e dell'articolo 218, paragrafo 6, secondo comma, lettera a), del trattato sul funzionamento dell'Unione europea (C8-0173/2015),

–  visti l'articolo 99, paragrafo 1, primo e terzo comma, e paragrafo 2, nonché l'articolo 108, paragrafo 7, del suo regolamento,

–  vista la raccomandazione della commissione giuridica (A8-0231/2015),

1.  dà la sua approvazione al progetto di decisione del Consiglio che autorizza il Regno del Belgio e la Repubblica di Polonia, rispettivamente, a ratificare e la Repubblica d'Austria ad aderire alla convenzione di Budapest concernente il contratto di trasporto di merci per navigazione interna ;

2.  incarica il suo Presidente di trasmettere la posizione del Parlamento al Consiglio e alla Commissione nonché ai governi e ai parlamenti degli Stati membri.

Avviso legale