Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Procedura : 2017/2044(BUD)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0359/2017

Testi presentati :

A8-0359/2017

Discussioni :

PV 29/11/2017 - 16
CRE 29/11/2017 - 16

Votazioni :

PV 30/11/2017 - 8.7
CRE 30/11/2017 - 8.7
Dichiarazioni di voto

Testi approvati :

P8_TA(2017)0458

Testi approvati
PDF 672kWORD 77k
Giovedì 30 novembre 2017 - Bruxelles Edizione definitiva
Procedura di bilancio 2018
P8_TA(2017)0458A8-0359/2017
Risoluzione
 Allegato

Risoluzione legislativa del Parlamento europeo del 30 novembre 2017 sul progetto comune di bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2018, approvato dal comitato di conciliazione nel quadro della procedura di bilancio (14587/2017 – C8-0416/2017 – 2017/2044(BUD))

Il Parlamento europeo,

–  visti il progetto comune approvato dal comitato di conciliazione e le relative dichiarazioni del Parlamento europeo, del Consiglio e della Commissione (14587/2017 – C8-0416/2017),

–  visto il progetto di bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2018 adottato dalla Commissione il 29 giugno 2017 (COM(2017)0400),

–  vista la posizione del Consiglio sul progetto di bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2018 adottata il 4 settembre 2017 e comunicata al Parlamento europeo il 13 settembre 2017 (11815/2017 – C8-0313/2017),

–  vista la lettera rettificativa n. 1/2018 al progetto di bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2018 presentata dalla Commissione il 16 ottobre 2017,

–  visti la sua risoluzione del 25 ottobre 2017 relativa alla posizione del Consiglio sul progetto di bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2018(1) e gli emendamenti di bilancio che l'accompagnano,

–  visto l'articolo 314 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto l'articolo 106 bis del trattato che istituisce la Comunità europea dell'energia atomica,

–  vista la decisione 2014/335/UE, Euratom del Consiglio, del 26 maggio 2014, relativa al sistema delle risorse proprie dell'Unione europea(2),

–  visto il regolamento (UE, Euratom) n. 966/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 ottobre 2012, che stabilisce le regole finanziarie applicabili al bilancio generale dell'Unione e che abroga il regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002 del Consiglio(3),

–  visto il regolamento (UE, Euratom) n. 1311/2013 del Consiglio, del 2 dicembre 2013, che stabilisce il quadro finanziario pluriennale per il periodo 2014-2020(4),

–  visto l'accordo interistituzionale, del 2 dicembre 2013, tra il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione sulla disciplina di bilancio, sulla cooperazione in materia di bilancio e sulla sana gestione finanziaria(5),

–  visti gli articoli 90 e 91 del suo regolamento,

–  vista la relazione della sua delegazione al comitato di conciliazione (A8-0359/2017),

1.  approva il progetto comune concordato dal comitato di conciliazione e costituito dall'insieme dei seguenti documenti:

   l'elenco delle linee di bilancio che non sono state modificate rispetto al progetto di bilancio o alla posizione del Consiglio,
   importi riepilogativi per rubrica del quadro finanziario,
   importi per linea di bilancio relativi a tutte le voci di bilancio,
   un documento consolidato contenente gli importi e il testo finale di tutte le linee modificate in fase di conciliazione;

2.  conferma le dichiarazioni comuni del Parlamento europeo, del Consiglio e della Commissione allegate alla presente risoluzione;

3.  prende atto delle dichiarazioni unilaterali del Consiglio e della Commissione allegate alla presente risoluzione;

4.  incarica il suo Presidente di constatare che il bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2018 è definitivamente adottato e di provvedere alla sua pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea;

5.  incarica il suo Presidente di trasmettere la presente risoluzione legislativa al Consiglio, alla Commissione, alle altre istituzioni e agli organi interessati nonché ai parlamenti nazionali.

(1) Testi approvati di tale data, P8_TA(2017)0408.
(2) GU L 168 del 7.6.2014, pag. 105.
(3) GU L 298 del 26.10.2012, pag. 1.
(4) GU L 347 del 20.12.2013, pag. 884.
(5) GU C 373 del 20.12.2013, pag. 1.


ALLEGATO

18.11.2017

DEFINITIVO

Bilancio 2018 – Elementi delle conclusioni comuni

Le presenti conclusioni comuni riguardano le seguenti sezioni:

1.  Bilancio 2018

2.  Bilancio 2017 – Progetto di bilancio rettificativo n. 6/2017

3.  Dichiarazioni

Quadro sintetico

A.  Bilancio 2018

Sulla base degli elementi delle conclusioni comuni:

—  Il livello complessivo degli stanziamenti d'impegno nel bilancio 2018 è fissato a 160 113,5 milioni di EUR. Globalmente, ciò lascia un margine pari a 1 600,3 milioni di EUR in stanziamenti d'impegno al di sotto dei massimali del QFP per il 2018.

—  Il livello complessivo degli stanziamenti di pagamento nel bilancio 2018 è fissato a 144 681,0 milioni di EUR.

—  Lo strumento di flessibilità per il 2018 è mobilizzato per un importo pari a 837,2 milioni di EUR in stanziamenti d'impegno per la rubrica 3 Sicurezza e cittadinanza.

—  Il margine globale per gli impegni è mobilizzato per un importo pari a 1 113,7 milioni di EUR per la sottorubrica 1a Competitività per la crescita e l'occupazione e per la sottorubrica 1b Coesione economica, sociale e territoriale.

—  La decisione UE 2017/344 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 14 dicembre 2016, relativa alla mobilizzazione del margine per imprevisti nel 2017(1) sarà modificata per adeguare il profilo di compensazione per diminuire l'importo oggetto di detrazione nella rubrica 5 Amministrazione nel 2018 da 570 milioni di EUR a 318 milioni di EUR e introdurre una detrazione corrispondente di 252 milioni di EUR nella stessa rubrica nel 2020.

—  Gli stanziamenti di pagamento per il 2018 correlati alla mobilizzazione dello strumento di flessibilità nel 2014, 2016, 2017 e 2018 sono stimati dalla Commissione a 678,3 milioni di EUR.

B.  Bilancio 2017

Sulla base degli elementi delle conclusioni comuni, il progetto di bilancio rettificativo n. 6/2017 è approvato quale proposto dalla Commissione.

1.  Bilancio 2018

1.1.  Linee di bilancio "chiuse"

Salvo indicazione contraria nelle conclusioni in appresso, sono confermate tutte le linee di bilancio non modificate dal Consiglio o dal Parlamento, come pure le linee per le quali il Parlamento ha accolto le modifiche apportate dal Consiglio nella rispettiva lettura del bilancio.

Per le altre linee di bilancio, il comitato di conciliazione è pervenuto alle conclusioni figuranti ai punti da 1.2 a 1.7 in appresso.

1.2.  Questioni orizzontali

Agenzie decentrate

Il contributo dell'UE (in stanziamenti d'impegno e di pagamento) e il numero dei posti assegnati a tutte le agenzie decentrate sono fissati al livello proposto dalla Commissione nel progetto di bilancio, quale modificato dalla lettera rettificativa n. 1/2018, con le seguenti eccezioni:

—  nella rubrica 3:

o l'Ufficio europeo di polizia (Europol, articolo di bilancio 18 02 04), al quale sono assegnati 10 posti supplementari con stanziamenti aggiuntivi pari a 3 690 000 EUR in stanziamenti d'impegno e di pagamento;

o l'Ufficio europeo di sostegno per l'asilo (UESA, articolo di bilancio 18 03 02), per il quale gli stanziamenti d'impegno e di pagamento sono aumentati di 5 000 000 EUR;

o l'Organismo europeo per il consolidamento della cooperazione giudiziaria (Eurojust, articolo di bilancio 33 03 04), al quale sono assegnati 5 posti supplementari con stanziamenti aggiuntivi pari a 1 845 000 EUR in stanziamenti d'impegno e di pagamento;

—  nella sottorubrica 1a:

o l'Agenzia del GNSS europeo (GSA, articolo di bilancio 02 05 11), alla quale sono assegnati 5 posti supplementari con stanziamenti aggiuntivi pari a 345 000 EUR in stanziamenti d'impegno e di pagamento;

o l'Autorità europea per gli strumenti finanziari e i mercati (ESMA, articolo di bilancio 12 02 06), per la quale il livello degli stanziamenti d'impegno e di pagamento e il numero dei posti sono ridotti al livello del progetto di bilancio.

Agenzie esecutive

Il contributo dell'Unione europea (in stanziamenti d'impegno e di pagamento) e il numero dei posti assegnati alle agenzie esecutive sono fissati al livello proposto dalla Commissione nel progetto di bilancio, quale modificato dalla lettera rettificativa n. 1/2018.

Progetti pilota/Azioni preparatorie

È approvato un pacchetto globale di 87 progetti pilota/azioni preparatorie (PP/AP) per un importo totale pari a 100,0 milioni di EUR in stanziamenti d'impegno, come proposto dal Parlamento, in aggiunta all'azione preparatoria proposta dalla Commissione nel progetto di bilancio 2018.

Quando un progetto pilota o un'azione preparatoria risulta essere coperto da una base giuridica esistente, la Commissione può proporre lo storno di stanziamenti verso la base giuridica corrispondente al fine di facilitarne l'attuazione.

Il pacchetto rispetta pienamente i massimali previsti dal regolamento finanziario per i progetti pilota e le azioni preparatorie.

1.3.  Rubriche di spesa del quadro finanziario – Stanziamenti d'impegno

Tenuto conto delle summenzionate conclusioni sulle linee di bilancio "chiuse", sulle agenzie, nonché sui progetti pilota e sulle azioni preparatorie, il comitato di conciliazione ha adottato le decisioni figuranti in appresso.

Sottorubrica 1a – Competitività per la crescita e l'occupazione

Gli stanziamenti d'impegno sono fissati al livello proposto dalla Commissione nel progetto di bilancio, quale modificato dalla lettera rettificativa n. 1/2018, integrando tuttavia gli adeguamenti decisi in sede di comitato di conciliazione e figuranti in dettaglio nella tabella in appresso:

 

 

 

 

In EUR

Linea di bilancio / Programma

Denominazione

PB 2018 (inclusa la lettera rettificativa n. 1)

Bilancio 2018

Differenza

1.1.11

Sistemi europei di navigazione satellitare (EGNOS e Galileo)

 

 

-4 090 000

02 05 01

Sviluppare e fornire infrastrutture e servizi globali di radionavigazione satellitare (Galileo) entro il 2020

623 949 000

621 709 000

-2 240 000

02 05 02

Fornire servizi satellitari che migliorino le prestazioni del GPS, coprendo gradualmente l'integralità della regione della Conferenza europea dell'aviazione civile (ECAC) entro il 2020 (EGNOS)

185 000 000

183 150 000

-1 850 000

1.1.13

Programma europeo di osservazione della terra (Copernicus)

 

 

-10 370 000

02 06 01

Fornire servizi operativi basati su osservazioni spaziali e dati in situ (Copernicus)

130 664 000

129 364 000

-1 300 000

02 06 02

Costruire una capacità autonoma dell'Unione di osservazione della terra (Copernicus)

507 297 000

498 227 000

-9 070 000

1.1.14

Corpo europeo di solidarietà (CES)

 

 

-30 000 000

15 05 01

Corpo europeo di solidarietà

68 235 652

38 235 652

-30 000 000

1.1.31

Orizzonte 2020

 

 

110 000 000

02 04 02 01

Leadership nello spazio

173 389 945

184 528 490

11 138 545

02 04 02 03

Rafforzare l'innovazione nelle piccole e medie imprese (PMI)

36 937 021

43 178 448

6 241 427

06 03 03 01

Realizzare un sistema di trasporto europeo efficiente sotto il profilo delle risorse, rispettoso dell'ambiente, sicuro e continuo

53 986 199

56 835 072

2 848 873

08 02 01 01

Rafforzare la ricerca di frontiera mediante le attività del Consiglio europeo della ricerca

1 827 122 604

1 842 122 604

15 000 000

08 02 02 01

Leadership a livello di nanotecnologie, materiali avanzati, tecnologie laser, biotecnologie e tecnologie produttive avanzate

518 395 125

524 204 453

5 809 328

08 02 03 03

Effettuare la transizione verso un sistema energetico affidabile, sostenibile e competitivo

330 244 971

336 486 398

6 241 427

08 02 03 04

Realizzare un sistema di trasporto europeo efficiente sotto il profilo delle risorse, rispettoso dell'ambiente, sicuro e senza soluzione di continuità

230 777 055

239 323 675

8 546 620

08 02 03 05

Conseguire un'economia efficiente sotto il profilo delle risorse e resistente ai cambiamenti climatici e un approvvigionamento sostenibile di materie prime

297 738 618

303 307 891

5 569 273

08 02 08

Strumento per le PMI

471 209 870

481 209 870

10 000 000

09 04 02 01

Leadership nelle tecnologie dell'informazione e della comunicazione

722 055 754

725 189 515

3 133 761

15 03 01 01

Azioni Marie Skłodowska-Curie — Generare, sviluppare e trasferire nuove competenze, conoscenze e innovazione

870 013 019

885 710 765

15 697 746

32 04 03 01

Transizione a un sistema energetico affidabile, sostenibile e competitivo

300 984 111

320 757 111

19 773 000

1.1.4

Programma per la competitività delle imprese e le piccole e medie imprese (COSME)

 

 

15 000 000

02 02 02

Migliorare l'accesso delle piccole e medie imprese (PMI) ai finanziamenti sotto forma di capitale proprio e di debito

199 554 000

214 554 000

15 000 000

1.1.5

Istruzione, formazione professionale e sport (Erasmus+)

 

 

54 000 000

15 02 01 01

Promuovere l'eccellenza e la cooperazione nei settori dell'istruzione e della formazione europei e accrescere la loro rilevanza per il mercato del lavoro

1 955 123 300

1 979 123 300

24 000 000

15 02 01 02

Promuovere l'eccellenza e la cooperazione nel settore della gioventù europea e la partecipazione dei giovani alla vita democratica in Europa

182 672 916

212 672 916

30 000 000

1.1.7

Dogane, Fiscalis e lotta antifrode

 

 

-1 365 232

14 02 01

Sostegno al funzionamento e alla modernizzazione dell'unione doganale

80 071 000

78 860 555

-1 210 445

14 03 01

Miglioramento dell'operatività dei sistemi fiscali

32 043 000

31 888 213

-154 787

1.1.81

Meccanismo per collegare l'Europa (CEF) - Energia

 

 

-19 773 000

32 02 01 04

Creare un ambiente più favorevole agli investimenti privati per progetti energetici

19 773 000

0

-19 773 000

1.1.  DAG

Agenzie decentrate

 

 

-3 965 555

02 05 11

Agenzia del GNSS europeo

30 993 525

31 338 525

345 000

12 02 06

Autorità europea per gli strumenti finanziari e i mercati (ESMA)

15 947 170

11 636 615

-4 310 555

1.1.  OTH

Altre azioni e programmi

 

 

-2 346 000

02 03 02 01

Sostegno alle attività di normalizzazione svolte da CEN, Cenelec ed ETSI

18 908 000

18 562 000

-346 000

26 02 01

Procedure di aggiudicazione e di pubblicazione degli appalti pubblici di forniture, di lavori e di servizi

8 500 000

7 500 000

-1 000 000

29 02 01

Fornire informazioni statistiche di qualità, applicare nuovi metodi di produzione delle statistiche europee e rafforzare la cooperazione all'interno del sistema statistico europeo

59 475 000

58 475 000

-1 000 000

1.1.  PP/AP

Progetti pilota e azioni preparatorie

 

 

51 650 000

1.1.  SPEC

Azioni finanziate a titolo delle prerogative e delle competenze specifiche conferite alla Commissione

 

 

-2 900 000

01 02 01

Coordinamento, vigilanza e comunicazione in materia di Unione economica e monetaria, compreso l'euro

12 000 000

11 500 000

-500 000

04 03 01 08

Relazioni industriali e dialogo sociale

16 438 000

15 038 000

-1 400 000

06 02 05

Attività di supporto per la politica europea dei trasporti e i diritti dei passeggeri comprese le attività di comunicazione

11 821 000

10 821 000

-1 000 000

 

Totale

 

 

155 840 213

Di conseguenza, il livello di stanziamenti d'impegno concordato è fissato a 22 001,5 milioni di EUR, senza lasciare alcun margine al di sotto del massimale di spesa della sottorubrica 1a di 21 239 milioni di EUR, con il ricorso al margine globale per gli impegni per un importo pari a 762,5 milioni di EUR.

Sottorubrica 1b – Coesione economica, sociale e territoriale

Gli stanziamenti d'impegno sono fissati al livello proposto dalla Commissione nel progetto di bilancio, quale modificato dalla lettera rettificativa n. 1/2018, integrando tuttavia gli adeguamenti decisi in sede di comitato di conciliazione e figuranti in dettaglio nella tabella in appresso:

 

 

 

 

In EUR

Linea di bilancio / Programma

Denominazione

PB 2018 (inclusa la lettera rettificativa n. 1)

Bilancio 2018

Differenza

1.2.5

Iniziativa per l'occupazione giovanile (dotazione complementare specifica)

 

 

116 666 667

04 02 64

Iniziativa per l'occupazione giovanile

233 333 333

350 000 000

116 666 667

1.1.  PP/AP

Progetti pilota e azioni preparatorie

 

 

7 700 000

 

Totale

 

 

124 366 667

Di conseguenza, il livello di stanziamenti d'impegno concordato è fissato a 55 532,2 milioni di EUR, senza lasciare alcun margine al di sotto del massimale di spesa della sottorubrica 1b di 55 181 milioni di EUR, con il ricorso al margine globale per gli impegni per un importo pari a 351,2 milioni di EUR.

Rubrica 2 – Crescita sostenibile: risorse naturali

Gli stanziamenti d'impegno sono fissati al livello proposto dalla Commissione nel progetto di bilancio, quale modificato dalla lettera rettificativa n. 1/2018, integrando tuttavia gli adeguamenti decisi in sede di comitato di conciliazione e figuranti in dettaglio nella tabella in appresso:

 

 

 

 

In EUR

Linea di bilancio / Programma

Denominazione

PB 2018 (inclusa la lettera rettificativa n. 1)

Bilancio 2018

Differenza

2.0.10

Fondo europeo agricolo di garanzia (FEAGA) - Spese connesse al mercato e pagamenti diretti

 

 

-229 900 000

05 03 01 10

Regime di pagamento di base

16 556 000 000

16 326 100 000

-229 900 000

2.0.  PP/AP

Progetti pilota e azioni preparatorie

 

 

15 600 000

 

Totale

 

 

-214 300 000

La diminuzione degli stanziamenti d'impegno va attribuita pienamente a un aumento delle entrate con destinazione specifica disponibili provenienti dall'eccedenza del Fondo europeo agricolo di garanzia (FEAGA) del 31 ottobre 2017, che coprirà gli interi fabbisogni del settore aggiornati nella lettera rettificativa n. 1/2018. Tra questi fabbisogni aggiornati, la lettera rettificativa n. 1/2018 aumenta i pagamenti per:

—  i giovani agricoltori di 34 milioni di EUR (voce di bilancio 05 03 01 13),

—  le pratiche agricole benefiche per il clima e l'ambiente di 95 milioni di EUR (voce di bilancio 05 03 01 11),

—  altre misure (carni suine, pollame, uova, apicoltura e altri prodotti animali) di 60 milioni di EUR (voce di bilancio 05 02 15 99),

—  programmi nazionali di sostegno al settore vitivinicolo di 7 milioni di EUR (voce di bilancio 05 02 09 08), e

—  le misure di ammasso per il latte scremato in polvere di 2 milioni di EUR (voce di bilancio 05 02 12 02).

Di conseguenza, il livello di stanziamenti d'impegno concordato è fissato a 59 285,3 milioni di EUR, lasciando un margine di 981,7 milioni di EUR al di sotto del massimale di spesa della rubrica 2.

Rubrica 3 - Sicurezza e cittadinanza

Gli stanziamenti d'impegno sono fissati al livello proposto dalla Commissione nel progetto di bilancio, quale modificato dalla lettera rettificativa n. 1/2018, integrando tuttavia gli adeguamenti decisi in sede di comitato di conciliazione e figuranti in dettaglio nella tabella in appresso:

 

 

 

 

In EUR

Linea di bilancio / Programma

Denominazione

PB 2018 (inclusa la lettera rettificativa n. 1)

Bilancio 2018

Differenza

3.0.11

Europa creativa

 

 

3 500 000

15 04 01

Rafforzare la capacità finanziaria delle PMI e delle organizzazioni di piccole o piccolissime dimensioni operanti nei settori culturali e creativi europei, promuovere l'elaborazione di politiche e nuovi modelli aziendali

34 528 000

35 528 000

1 000 000

15 04 02

Sottoprogramma Cultura— Sostenere azioni transfrontaliere e promuovere la circolazione e la mobilità transnazionali

68 606 000

71 106 000

2 500 000

3.0.8

Alimenti e mangimi

 

 

-6 500 000

17 04 01

Garantire migliore salute e benessere degli animali e un elevato livello di protezione degli animali nell’Unione

161 500 000

160 000 000

-1 500 000

17 04 02

Garantire l'individuazione tempestiva degli organismi nocivi per le piante e la loro eradicazione

25 000 000

22 000 000

-3 000 000

17 04 03

Garantire controlli efficaci, efficienti e affidabili

57 483 000

55 483 000

-2 000 000

3.0.  DAG

Agenzie decentrate

 

 

10 535 000

18 02 04

Agenzia dell'Unione europea per la cooperazione nell'attività di contrasto (Europol)

116 687 271

120 377 271

3 690 000

18 03 02

Ufficio europeo di sostegno per l'asilo (EASO)

85 837 067

90 837 067

5 000 000

33 03 04

Unità europea di cooperazione giudiziaria (Eurojust)

36 506 468

38 351 468

1 845 000

3.0.  PP/AP

Progetti pilota e azioni preparatorie

 

 

12 650 000

 

Totale

 

 

20 185 000

Di conseguenza, il livello di stanziamenti d'impegno concordato è fissato a 3 493,2 milioni di EUR, senza lasciare alcun margine al di sotto del massimale di spesa della rubrica 3, e con la mobilizzazione di 837,2 milioni di EUR attraverso lo strumento di flessibilità.

Rubrica 4 – Europa globale

Gli stanziamenti d'impegno sono fissati al livello proposto dalla Commissione nel progetto di bilancio, quale modificato dalla lettera rettificativa n. 1/2018, integrando tuttavia gli adeguamenti decisi in sede di comitato di conciliazione e figuranti in dettaglio nella tabella in appresso:

 

 

 

 

In EUR

Linea di bilancio / Programma

Denominazione

PB 2018 (inclusa la lettera rettificativa n. 1)

Bilancio 2018

Differenza

4.0.1

Strumento di assistenza preadesione (IPA II)

 

 

-95 000 000

05 05 04 02

Sostegno alla Turchia — Sostegno allo sviluppo economico, sociale e territoriale e relativo progressivo allineamento con l'acquis dell'Unione

148 000 000

131 000 000

-17 000 000

22 02 01 01

Sostegno ad Albania, Bosnia- Herzegovina, Kosovo(2), Montenegro, Serbia ed ex Repubblica jugoslava di Macedonia — Sostegno alle riforme politiche e relativo progressivo allineamento con l’acquis dell'Unione

189 267 000

199 267 000

10 000 000

22 02 03 01

Sostegno alla Turchia — Sostegno alle riforme politiche e relativo progressivo allineamento con l'acquis dell'Unione

217 400 000

167 400 000

-50 000 000

22 02 03 02

Sostegno alla Turchia — Sostegno allo sviluppo economico, sociale e territoriale e relativo progressivo allineamento con l'acquis dell'Unione

274 384 000

236 384 000

-38 000 000

4.0.2

Strumento europeo di vicinato (ENI)

 

 

50 000 000

22 04 01 03

Paesi del Mediterraneo — Rafforzamento della fiducia, sicurezza e prevenzione/risoluzione dei conflitti

262 072 675

296 072 675

34 000 000

22 04 01 04

Sostegno al processo di pace e assistenza finanziaria alla Palestina e all'Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l'occupazione dei profughi palestinesi (UNRWA)

293 379 163

299 379 163

6 000 000

22 04 02 02

Partenariato orientale — Riduzione della povertà e sviluppo sostenibile

351 556 726

361 556 726

10 000 000

4.0.3

Strumento di cooperazione allo sviluppo (DCI)

 

 

20 000 000

21 02 07 03

Sviluppo umano

193 374 058

205 874 058

12 500 000

21 02 20

Erasmus+ — Contributo per lo strumento di cooperazione allo sviluppo(DCI)

94 928 673

102 428 673

7 500 000

4.0.4

Strumento di partenariato per la cooperazione con i paesi terzi

 

 

-3 000 000

19 05 01

Cooperazione con i paesi terzi al fine di far progredire e promuovere gli interessi dell'Unione e gli interessi reciproci

126 263 000

123 263 000

-3 000 000

4.0.  OTH

Altre azioni e programmi

 

 

-1 083 000

13 07 01

Sostegno finanziario per promuovere lo sviluppo economico della comunità turco-cipriota

32 473 000

34 473 000

2 000 000

21 02 40

Accordi sui prodotti

5 583 000

2 500 000

-3 083 000

4.0.  PP/AP

Progetti pilota e azioni preparatorie

 

 

8 900 000

4.0.  SPEC

Azioni finanziate a titolo delle prerogative e delle competenze specifiche conferite alla Commissione

 

 

1 000 000

19 06 01

Attività di informazione sulle relazioni esterne dell'Unione

12 000 000

15 000 000

3 000 000

21 08 01

Valutazione dei risultati dell'aiuto dell'Unione, azioni di controllo e revisione dei conti

30 676 000

29 176 000

-1 500 000

21 08 02

Coordinamento e sensibilizzazione nel settore dello sviluppo

13 036 000

12 536 000

-500 000

 

Totale

 

 

-19 183 000

Di conseguenza, il livello di stanziamenti d'impegno concordato è fissato a 9 568,8 milioni di EUR, lasciando un margine di 256,2 milioni di EUR al di sotto del massimale di spesa della rubrica 4.

Rubrica 5 – Amministrazione

Il numero di posti nell'organico delle istituzioni e gli stanziamenti proposti dalla Commissione nel progetto di bilancio, quale modificato dalla lettera rettificativa n. 1/2018, sono approvati dal comitato di conciliazione, con le seguenti eccezioni:

—  la sezione relativa al Parlamento, la cui lettura del proprio bilancio è approvata;

—  la sezione relativa al Consiglio, la cui lettura del proprio bilancio è approvata;

—  il Servizio europeo per l'azione esterna, per il quale 800 000 EUR sono assegnati alla nuova voce di bilancio 2 2 1 4 Capacità di comunicazione strategica. Ciò è finalizzato ad assegnare al Servizio europeo per l'azione esterna una dotazione adeguata per coprire gli strumenti di comunicazione strategica, il ricorso a competenze in materia di comunicazione strategica, il sostegno alla pluralità linguistica dei prodotti di comunicazione strategica, nonché l'assunzione e il mantenimento di una rete di specialisti incaricati di contrastare la disinformazione negli Stati membri e nei paesi del vicinato. La dotazione della voce di bilancio 3 0 0 4 Altre spese amministrative è ridotta di 800 000 al fine di garantire la neutralità di bilancio.

Inoltre, l'impatto sul bilancio 2018 dell'adeguamento automatico delle retribuzioni da applicare con effetto a partire dal 1° luglio 2017 è integrato in tutte le sezioni delle Istituzioni nel modo seguente:

 

In EUR

Parlamento

-2 796 000

Consiglio

-948 000

Commissione (incluse le pensioni)

-13 179 600

Corte di giustizia

-868 800

Corte dei conti

-357 000

Comitato economico e sociale europeo

-193 000

Comitato delle regioni

-146 000

Mediatore europeo

-24 600

Garante europeo della protezione dei dati

-13 459

Servizio europeo per l'azione esterna

-878 400

Totale

-19 404 859

Infine, ulteriori riduzioni pari a 5 milioni di EUR sono state identificate in tutte le Istituzioni per le spese relative agli edifici, nel modo seguente:

 

In EUR

Consiglio

-378 623

Commissione (incluse le pensioni)

-3 637 499

Corte di giustizia

-270 611

Corte dei conti

-96 409

Comitato economico e sociale europeo

-89 461

Comitato delle regioni

-63 393

Mediatore europeo

-7 016

Garante europeo della protezione dei dati

-9 526

Servizio europeo per l'azione esterna

-447 462

Totale

-5 000 000

Di conseguenza, e tenuto conto dei progetti pilota e delle azioni preparatorie (3,5 milioni di EUR) di cui al precedente punto 1.2, il livello di stanziamenti d'impegno concordato è fissato a 9 665,5 milioni di EUR, lasciando un margine di 362,5 milioni di EUR al di sotto del massimale di spesa della rubrica 5, dopo aver utilizzato 318,0 milioni di EUR del margine per compensare la mobilizzazione del margine per imprevisti nel 2017.

Strumenti speciali: FEG, EAR e FSUE

Gli stanziamenti d'impegno per il Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione (FEG) e per la Riserva per gli aiuti d'urgenza (EAR) sono fissati al livello proposto dalla Commissione nel progetto di bilancio, quale modificato dalla lettera rettificativa n. 1/2018. La riserva per il Fondo di solidarietà dell'Unione europea (FSUE) è soppressa (articolo di bilancio 40 02 44).

1.4.  Stanziamenti di pagamento

L'importo complessivo degli stanziamenti di pagamento nel bilancio 2018 è fissato al livello del progetto di bilancio, quale modificato dalla lettera rettificativa n. 1/2018, integrando i seguenti adeguamenti decisi in sede di comitato di conciliazione:

1.  in primo luogo, si tiene conto del livello degli stanziamenti d'impegno concordato per le spese non dissociate, per le quali il livello degli stanziamenti di pagamento equivale al livello degli stanziamenti d'impegno. Ciò include l'ulteriore riduzione delle spese agricole di 229,9 milioni di EUR. L'effetto combinato è una diminuzione di 255,3 milioni di EUR;

2.  gli stanziamenti di pagamento per la totalità dei nuovi progetti pilota e delle nuove azioni preparatorie sono fissati al 50 % dei relativi stanziamenti d'impegno o al livello proposto dal Parlamento se di entità inferiore. In caso di proroga dei progetti pilota e delle azioni preparatorie esistenti, il livello degli stanziamenti di pagamento corrisponde a quello definito nel progetto di bilancio, cui è aggiunto un importo pari al 50 % dei nuovi impegni corrispondenti, o all'importo proposto dal Parlamento se di entità inferiore. L'effetto combinato è un aumento di 50,0 milioni di EUR;

3.  gli adeguamenti alle seguenti linee di bilancio sono decisi a seguito dell'evoluzione degli stanziamenti d'impegno relativi alle spese dissociate:

 

 

 

 

In EUR

Linea di bilancio / Programma

Denominazione

PB 2018 (inclusa la lettera rettificativa n. 1)

Bilancio 2018

Differenza

1.1.14

Corpo europeo di solidarietà (CES)

 

 

-22 501 000

15 05 01

Corpo europeo di solidarietà

51 177 000

28 676 000

-22 501 000

1.1.5

Istruzione, formazione professionale e sport (Erasmus+)

 

 

12 000 000

15 02 01 01

Promuovere l'eccellenza e la cooperazione nei settori dell'istruzione e della formazione europei e accrescere la loro rilevanza per il mercato del lavoro

1 845 127 000

1 857 127 000

12 000 000

1.1.  DAG

Agenzie decentrate

 

 

-3 965 555

02 05 11

Agenzia del GNSS europeo

30 993 525

31 338 525

345 000

12 02 06

Autorità europea per gli strumenti finanziari e i mercati (ESMA)

15 947 170

11 636 615

-4 310 555

1.1.  OTH

Altre azioni e programmi

 

 

-900 000

26 02 01

Procedure di aggiudicazione e di pubblicazione degli appalti pubblici di forniture, di lavori e di servizi

8 200 000

7 300 000

-900 000

3.0.  DAG

Agenzie decentrate

 

 

10 535 000

18 02 04

Agenzia dell'Unione europea per la cooperazione nell'attività di contrasto (Europol)

116 687 271

120 377 271

3 690 000

18 03 02

Ufficio europeo di sostegno per l'asilo (EASO)

85 837 067

90 837 067

5 000 000

33 03 04

Unità europea di cooperazione giudiziaria (Eurojust)

36 506 468

38 351 468

1 845 000

4.0.1

Strumento di assistenza preadesione (IPA II)

 

 

-76 300 000

05 05 04 02

Sostegno alla Turchia — Sostegno allo sviluppo economico, sociale e territoriale e relativo progressivo allineamento con l'acquis dell'Unione

120 000 000

107 200 000

-12 800 000

22 02 01 01

Sostegno ad Albania, Bosnia- Herzegovina, Kosovo(3), Montenegro, Serbia ed ex Repubblica jugoslava di Macedonia — Sostegno alle riforme politiche e relativo progressivo allineamento con l’acquis dell'Unione

219 000 000

221 500 000

2 500 000

22 02 03 01

Sostegno alla Turchia — Sostegno alle riforme politiche e relativo progressivo allineamento con l'acquis dell'Unione

86 000 000

48 500 000

-37 500 000

22 02 03 02

Sostegno allo sviluppo economico, sociale e territoriale e relativo progressivo allineamento con l'acquis dell'Unione

291 000 000

262 500 000

-28 500 000

4.0.2

Strumento europeo di vicinato (ENI)

 

 

12 500 000

22 04 01 03

Paesi del Mediterraneo — Rafforzamento della fiducia, sicurezza e prevenzione/risoluzione dei conflitti

125 000 000

133 500 000

8 500 000

22 04 01 04

Sostegno al processo di pace e assistenza finanziaria alla Palestina e all'Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l'occupazione dei profughi palestinesi (UNRWA)

260 000 000

261 500 000

1 500 000

22 04 02 02

Partenariato orientale — Riduzione della povertà e sviluppo sostenibile

320 000 000

322 500 000

2 500 000

4.0.3

Strumento di cooperazione allo sviluppo (DCI)

 

 

16 900 000

21 02 07 03

Sviluppo umano

170 000 000

179 400 000

9 400 000

21 02 20

Erasmus+ — Contributo per lo strumento di cooperazione allo sviluppo(DCI)

95 995 100

103 495 100

7 500 000

4.0.OTH

Altre azioni e programmi

 

 

1 000 000

13 07 01

Sostegno finanziario per promuovere lo sviluppo economico della comunità turco-cipriota

25 000 000

26 000 000

1 000 000

4.0.  SPEC

Azioni finanziate a titolo delle prerogative e delle competenze specifiche conferite alla Commissione

 

 

1 500 000

19 06 01

Attività di informazione sulle relazioni esterne dell'Unione

13 700 000

15 200 000

1 500 000

 

Totale

 

 

-49 231 555

4.  Ulteriori riduzioni degli stanziamenti di pagamento sono effettuate alle seguenti linee:

 

 

 

 

In EUR

Linea di bilancio / Programma

Denominazione

PB 2018 (inclusa la lettera rettificativa n. 1)

Bilancio 2018

Differenza

1.2.12

Regioni in transizione

 

 

-55 000 000

04 02 61

Fondo sociale europeo — Regioni in transizione — Obiettivo «Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione»

1 345 000 000

1 305 000 000

-40 000 000

13 03 61

Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) — Regioni in transizione — Obiettivo «Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione»

2 750 463 362

2 735 463 362

-15 000 000

1.2.13

Competitività (regioni più sviluppate)

 

 

-90 000 000

04 02 62

Fondo sociale europeo — Regioni più sviluppate — Obiettivo «Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione»

2 882 000 000

2 847 000 000

-35 000 000

13 03 62

Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) — Regioni più sviluppate — Obiettivo «Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione»

3 497 060 077

3 442 060 077

-55 000 000

1.2.2

Cooperazione territoriale europea

 

 

-90 500 000

13 03 64 01

Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) — Cooperazione territoriale europea

1 004 701 248

914 201 248

-90 500 000

1.2.31

Assistenza tecnica

 

 

-4 500 000

13 03 65 01

Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) — Assistenza tecnica operativa

72 000 000

69 000 000

-3 000 000

13 03 66

Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) — Azioni innovative nell'ambito dello Sviluppo Urbano Sostenibile

43 321 859

41 821 859

-1 500 000

 

Totale

 

 

-240 000 000

1.  La riserva per il Fondo di solidarietà dell'Unione europea (articolo di bilancio 40 02 44) è soppressa (- 88,0 milioni di EUR).

Queste misure porteranno gli stanziamenti di pagamento a 144 681,0 milioni di EUR, con una riduzione di 582,5 milioni di EUR rispetto al progetto di bilancio, quale modificato dalla lettera rettificativa n. 1/2018.

1.5.  Riserve

Non vi sono altre riserve oltre a quelle incluse nel progetto di bilancio, quale modificato dalla lettera rettificativa n. 1/2018, fatta eccezione per la voce di bilancio 22 02 03 01 Sostegno alla Turchia — Sostegno alle riforme politiche e relativo progressivo allineamento con l'acquis dell'Unione, per la quale un importo pari a 70 000 000 EUR in stanziamenti d'impegno e un importo pari 35 000 000 EUR in stanziamenti di pagamento sono iscritti in riserva in attesa del soddisfacimento della seguente condizione:

"L'importo sarà sbloccato quando la Turchia conseguirà miglioramenti tangibili nei settori dello Stato di diritto, della democrazia, dei diritti umani e della libertà di stampa, in base alla relazione annuale della Commissione."

Il commento della voce di bilancio 22 02 03 01 è modificato di conseguenza.

1.6.  Commento delle linee di bilancio

Salvo altrimenti indicato nei punti precedenti, gli emendamenti presentati dal Parlamento europeo o dal Consiglio al testo del commento delle linee di bilancio sono approvati, fatta eccezione per il commento delle linee di bilancio elencate nelle due tabelle in appresso:

—  Linee di bilancio per le quali gli emendamenti presentati dal Parlamento sono approvati con le modifiche proposte dalla Commissione nella sua lettera di eseguibilità.

Linea di bilancio

Denominazione

06 02 01 01

Eliminare le strozzature, accrescere l'interoperabilità ferroviaria, realizzare i collegamenti mancanti e migliorare le tratte transfrontaliere

09 05 01

Sottoprogramma MEDIA — Agire a livello transnazionale e internazionale e promuovere la circolazione e la mobilità transnazionali

18 04 01 01

Programma «Europa per i cittadini» — Rafforzare la memoria e accrescere la capacità di partecipazione civica a livello di Unione

21 02 07 03

Sviluppo umano

22 02 03 02

Sostegno allo sviluppo economico, sociale e territoriale e relativo progressivo allineamento con l'acquis dell'Unione

—  Linee di bilancio per le quali è approvato il testo del commento proposto nel progetto di bilancio, quale modificato dalla lettera rettificativa n. 1/2018 e dall'aggiornamento del FEAGA.

Linea di bilancio

Denominazione

02 02 01

Promuovere l'imprenditorialità e migliorare la competitività e l'accesso ai mercati per le imprese dell'Unione

02 03 04

Strumento per la gestione del mercato interno

05 02 08 03

Fondo operativo delle organizzazioni di produttori

05 03 01 01

Regime di pagamento unico (RPU)

05 03 01 10

Regime di pagamento di base

05 04 60 01

Promozione dello sviluppo rurale sostenibile e di un settore agricolo unionale più equilibrato sotto il profilo territoriale e ambientale, innovativo e rispettoso del clima

08 02 02 02

Migliorare l'accesso al capitale di rischio per investire nella ricerca e nell'innovazione

09 05 05

Azioni multimedia

13 03 61

Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) — Regioni in transizione — Obiettivo «Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione»

13 03 62

Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) — Regioni più sviluppate — Obiettivo «Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione»

13 06 01

Assistere gli Stati membri colpiti da catastrofi naturali gravi aventi serie ripercussioni sulle condizioni di vita, sull'ambiente o sull'economia

18 02 01 02

Prevenzione e lotta contro la criminalità organizzata transfrontaliera e miglioramento della gestione dei rischi per la sicurezza e delle crisi

18 03 01 01

Rafforzamento e sviluppo del sistema europeo comune di asilo, miglioramento della solidarietà e della condivisione della responsabilità tra gli Stati membri

21 04 01

Rafforzare il rispetto e l'osservanza dei diritti umani e delle libertà fondamentali e sostenere le riforme democratiche

23 02 01

Fornitura rapida ed efficace di aiuti umanitari e alimentari in funzione delle necessità

33 02 07

Istituto europeo per l'uguaglianza di genere (EIGE)

Ciò è subordinato alla condizione che gli emendamenti presentati dal Parlamento europeo o dal Consiglio non possono modificare o estendere la portata di una base giuridica esistente, né interferire con l'autonomia amministrativa delle istituzioni e alla condizione che possano essere coperti dalle risorse disponibili.

1.7.  Nuove linee di bilancio

La nomenclatura di bilancio proposta dalla Commissione nel progetto di bilancio, quale modificata dalla lettera rettificativa n. 1/2018, è approvata con l'inclusione:

—  dei nuovi progetti pilota e delle nuove azioni preparatorie proposte, di cui al precedente punto 1.2; e

—  la nuova voce di bilancio 2 2 1 4 nella sezione del Servizio europeo per l'azione esterna proposta, di cui al precedente punto 1.3.

2.  Bilancio 2017

Il progetto di bilancio rettificativo (PBR) n. 6/2017 è approvato quale proposto dalla Commissione.

3.  Dichiarazioni

3.1.  Dichiarazione comune del Parlamento europeo, del Consiglio e della Commissione sugli stanziamenti di pagamento

Il Parlamento europeo e il Consiglio ricordano la necessità di garantire, tenuto conto dell'esecuzione, un andamento ordinato dei pagamenti in relazione agli stanziamenti per impegni, onde evitare un livello anormale di fatture non pagate a fine esercizio.

Il Parlamento europeo e il Consiglio invitano la Commissione a continuare a monitorare attentamente e attivamente l'esecuzione dei programmi 2014-2020. A tal fine, invitano la Commissione a presentare tempestivamente cifre aggiornate relative allo stato dell'esecuzione e previsioni concernenti i fabbisogni in stanziamenti di pagamento nel 2018.

Il Consiglio e il Parlamento europeo adotteranno a tempo debito le decisioni necessarie a fronte di esigenze debitamente giustificate per evitare l'accumulo di un numero eccessivo di fatture non pagate e garantire che le domande di pagamento siano debitamente rimborsate.

3.2.  Dichiarazione comune del Parlamento europeo, del Consiglio(4) e della Commissione sull'iniziativa a favore dell'occupazione giovanile

Il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione ricordano che la riduzione della disoccupazione, in particolare della disoccupazione giovanile, resta una priorità politica importante e condivisa e, a tal fine, riaffermano la loro determinazione a utilizzare al meglio le risorse di bilancio disponibili per farvi fronte, in particolare tramite l'iniziativa a favore dell'occupazione giovanile (Youth Employment Initiative, YEI).

Accolgono pertanto con favore l'aumento dell'importo destinato a questa iniziativa nel 2018. Tuttavia, è essenziale non solo prevedere un finanziamento adeguato nel bilancio dell'UE, ma anche mettere in atto, nel contempo, le giuste procedure ai fini di un'attuazione efficace.

A tale riguardo, per garantire il maggiore impatto possibile delle misure adottate è necessaria una cooperazione efficace tra il Parlamento, il Consiglio e la Commissione.

Pertanto il Consiglio e il Parlamento europeo si impegnano a esaminare in via prioritaria la modifica del regolamento recante disposizioni comuni necessaria per l'adozione del bilancio 2018.

La Commissione faciliterà la rapida approvazione delle modifiche apportate ai programmi per attuare l'iniziativa a favore dell'occupazione giovanile.

3.3.  Dichiarazione unilaterale della Commissione sull'iniziativa a favore dell'occupazione giovanile

La riduzione della disoccupazione giovanile resta una priorità politica importante. La Commissione si impegna a monitorare da vicino l'andamento dell'attuazione dell'iniziativa a favore dell'occupazione giovanile (YEI). Qualora l'andamento di questa iniziativa dovesse accelerare e qualora la capacità di assorbimento dovesse consentire un aumento, la Commissione proporrà un aumento del finanziamento dell'iniziativa a favore dell'occupazione giovanile mediante un bilancio rettificativo che sarà finanziato con il margine globale per gli impegni in conformità dell'articolo 14 del regolamento QFP.

In tal caso, la Commissione si attende che il Consiglio e il Parlamento europeo trattino rapidamente tale eventuale progetto di bilancio rettificativo.

3.4.  Dichiarazione unilaterale del Consiglio e della Commissione sulla riduzione del personale del 5 %

Il Consiglio ricorda che l'anno fissato per il raggiungimento dell'obiettivo della piena attuazione della riduzione del personale del 5% era il 2017. Tuttavia, dato che le istituzioni, gli organi e le agenzie non hanno tutti raggiunto l'obiettivo di riduzione, il Consiglio esorta a proseguire gli sforzi nel 2018 per rispettare l'accordo.

È essenziale che l'obiettivo di riduzione del personale del 5% sia attuato dall'insieme delle istituzioni, degli organi e delle agenzie e monitorato fino al suo completo raggiungimento. Il Consiglio invita pertanto la Commissione a continuare a valutare i risultati di questo esercizio per trarre insegnamenti per il futuro.

(1) GU L 50 del 28.2.2017, pag. 57.
(2) Tale designazione non pregiudica le posizioni riguardo allo status ed è in linea con la risoluzione 1244(1999) del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e con il parere della Corte di giustizia internazionale sulla dichiarazione di indipendenza del Kosovo.
(3) Tale designazione non pregiudica le posizioni riguardo allo status ed è in linea con la risoluzione 1244(1999) del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e con il parere della Corte di giustizia internazionale sulla dichiarazione di indipendenza del Kosovo.
(4) Il Regno Unito non sostiene la presente dichiarazione.

Avviso legale