Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Procedura : 2019/2022(BUD)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A9-0004/2019

Testi presentati :

A9-0004/2019

Discussioni :

Votazioni :

PV 18/09/2019 - 9.2
CRE 18/09/2019 - 9.2

Testi approvati :

P9_TA(2019)0012

Testi approvati
PDF 118kWORD 50k
Mercoledì 18 settembre 2019 - Strasburgo Edizione definitiva
Progetto di bilancio rettificativo n. 2/2019: rafforzamento di programmi chiave per la competitività dell'UE: Orizzonte 2020 ed Erasmus+
P9_TA(2019)0012A9-0004/2019

Risoluzione del Parlamento europeo del 18 settembre 2019 concernente la posizione del Consiglio sul progetto di bilancio rettificativo n. 2/2019 dell'Unione europea per l'esercizio 2019 – Rafforzamento di programmi essenziali per la competitività dell'UE: Orizzonte 2020 ed Erasmus+ (11731/2019 – C9-0112/2019 – 2019/2022(BUD))

Il Parlamento europeo,

–  visto l'articolo 314 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto l'articolo 106 bis del trattato che istituisce la Comunità europea dell'energia atomica,

–  visto il regolamento (UE, Euratom) 2018/1046 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 luglio 2018, che stabilisce le regole finanziarie applicabili al bilancio generale dell'Unione, che modifica i regolamenti (UE) n. 1296/2013, (UE) n. 1301/2013, (UE) n. 1303/2013, (UE) n. 1304/2013, (UE) n. 1309/2013, (UE) n. 1316/2013, (UE) n. 223/2014, (UE) n. 283/2014 e la decisione n. 541/2014/UE e abroga il regolamento (UE, Euratom) n. 966/2012(1), in particolare gli articoli 18, paragrafo 3, e 44,

–  visto il bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2019, definitivamente adottato il 12 dicembre 2018(2),

–  visto il regolamento (UE, Euratom) n. 1311/2013 del Consiglio, del 2 dicembre 2013, che stabilisce il quadro finanziario pluriennale per il periodo 2014-2020(3),

–  visto l'accordo interistituzionale, del 2 dicembre 2013, tra il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione sulla disciplina di bilancio, sulla cooperazione in materia di bilancio e sulla sana gestione finanziaria(4),

–  vista la decisione 2014/335/UE, Euratom del Consiglio, del 26 maggio 2014, relativa al sistema delle risorse proprie dell'Unione europea(5),

–  visto il progetto di bilancio rettificativo n. 2/2019 adottato dalla Commissione il 15 maggio 2019 (COM(2019)0320),

–  vista la posizione sul progetto di bilancio rettificativo n. 2/2019 adottata dal Consiglio il 3 settembre 2019 e comunicata al Parlamento europeo lo stesso giorno (11731/2019 – C9-0112/2019),

–  visti gli articoli 94 e 96 del suo regolamento,

–  vista la relazione della commissione per i bilanci (A9-0004/2019),

A.  considerando che, su insistenza del Parlamento, il Parlamento europeo e il Consiglio hanno deciso, nel quadro della procedura di bilancio 2019, di iscrivere 100 milioni di EUR in un bilancio rettificativo nel 2019 al fine di rafforzare Orizzonte 2020 e Erasmus+; che il Parlamento e il Consiglio hanno invitato la Commissione a presentare tale bilancio rettificativo, che non avrebbe contenuto altri elementi, non appena l'adeguamento tecnico del quadro finanziario pluriennale per il 2020, compreso il calcolo del margine globale per gli impegni, si sarebbe concluso nella primavera del 2019;

B.  considerando che la Commissione ha di conseguenza proposto di modificare il bilancio 2019 per tener conto dell'accordo di cui sopra;

C.  considerando che la Commissione ha proposto di stanziare altri 80 milioni di EUR per rafforzare Orizzonte 2020 e altri 20 milioni di EUR da assegnare al bilancio del programma Erasmus+; che l'accordo sul bilancio 2019 non contiene indicazioni quanto alla ripartizione dell'importo del rafforzamento globale tra i singoli strumenti;

D.  considerando che, per quanto riguarda il rafforzamento di Orizzonte 2020, la Commissione ha proposto di stanziare un ulteriore importo di 34,6 milioni di EUR a favore della voce di bilancio 08 02 03 04 – Realizzare un sistema di trasporto europeo efficiente sotto il profilo delle risorse, rispettoso dell'ambiente, sicuro e senza soluzione di continuità – con l'obiettivo di rafforzare le azioni del 2019 contro i cambiamenti climatici, in particolare per quanto concerne le batterie, i veicoli verdi e l'ecosostenibilità dell'aviazione, e un ulteriore importo di 45,4 milioni di EUR a favore della voce di bilancio 08 02 01 02 – Rafforzare la ricerca nelle tecnologie future ed emergenti – per aumentare l'importo a sostegno della "produzione rivoluzionaria di energia a emissioni zero per la piena decarbonizzazione" e delle "tecnologie connesse all'energia e ai cambiamenti climatici";

E.  considerando che, per quanto riguarda Erasmus+, la Commissione ha proposto di rafforzare il sostegno finanziario alle attività fondamentali di mobilità del programma, in particolare nel settore dell'istruzione superiore e dell'istruzione e della formazione professionale, nonché ai centri di eccellenza professionale; che la Commissione ha altresì proposto che parte del rafforzamento vada all'iniziativa Università europee, un'iniziativa fondamentale messa a punto di recente nel quadro della creazione, entro il 2025, dello spazio europeo dell'istruzione per promuovere l'eccellenza, l'innovazione e l'inclusione nell'istruzione superiore in tutta Europa;

1.  prende atto del progetto di bilancio rettificativo n. 2/2019 presentato dalla Commissione, inteso ad assegnare stanziamenti d'impegno supplementari per 100 milioni di EUR ai programmi Orizzonte 2020 ed Erasmus+ per tener conto dell'accordo raggiunto tra Parlamento europeo e Consiglio nel quadro dei negoziati sul bilancio 2019; rileva che in questa fase non è stato proposto alcun rafforzamento degli stanziamenti di pagamento;

2.  osserva che, dati i profili dei programmi, mentre potrebbe non essere necessario rafforzare gli stanziamenti di pagamento per Orizzonte 2020 entro la fine del 2019, il rafforzamento degli stanziamenti d'impegno per Erasmus+ dovrà probabilmente essere affiancato già quest'anno da un aumento degli stanziamenti di pagamento; invita la Commissione a informare l'autorità di bilancio circa il modo in cui intende far fronte al maggior fabbisogno di pagamenti;

3.  approva la posizione del Consiglio sul progetto di bilancio rettificativo n. 2/2019;

4.  incarica il suo Presidente di constatare che il bilancio rettificativo n. 2/2019 è definitivamente adottato e di provvedere alla sua pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea;

5.  incarica il suo Presidente di trasmettere la presente risoluzione al Consiglio e alla Commissione nonché alle altre istituzioni e agli organi interessati e ai parlamenti nazionali.

(1) GU L 193 del 30.7.2018, pag. 1.
(2) GU L 67 del 7.3.2019.
(3) GU L 347 del 20.12.2013, pag. 884.
(4) GU C 373 del 20.12.2013, pag. 1.
(5) GU L 168 del 7.6.2014, pag. 105.

Ultimo aggiornamento: 20 gennaio 2020Avviso legale