skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 
10/11/2010

Roma - Presentazione del libro "Crossing. Diario di sopravvivenza e resistenza al tempo della Seconda Guerra mondiale"

Mercoledì 10 novembre, presso lo Spazio Europa, via IV novembre 149 nell'ambito dell'iniziativa Incontri Culturali Europei, si è tenuta la presentazione del libro "Crossing. Diario di sopravvivenza e resistenza al tempo della Seconda Guerra mondiale" di Jan Yoors.

L'evento è stato organizzato dall'Ufficio d'informazione del Parlamento europeo per l'Italia e la Rappresentanzain Italia della Commissione europea, in collaborazione con editrice Irradiazioni.

Hanno partecipato Clara Albani (direttrice dell'Ufficio per l'Italia del Parlamento europeo), Emilio Dalmonte (vicedirettore della Rappresentanza in Italia della Commissione europea), il prof. Patrick Willams (antropologo del CNRS), Kore Yoors (figlio dell'autore), Nazzareno Guarnieri (presidente della Federazione Romanì) e Emanuela Gargallo (Editrice Irradiazioni).

L'autore Jan Yoors, artista fiammingo-americano, fotografo, pittore, scultore, scrittore, a 12 anni scappò con un gruppo di rom e viaggiò a lungo con loro. Quando tornò a casa, i genitori che lo avevano cercato molto, invece di sgridarlo gli diedero il permesso di passare una parte dell'anno con i suoi amici zingari. L'autore li prese in parola e lo fece fino all'età di 18 anni. Più tardi nella vita scrisse il bellissimo libro dal titolo "The Gypsies", 1965 ("Zingari", 2008), considerato un documento unico sulla vita degli zingari. Al libro "Zingari" segue nel 1971 "Crossing" che è il secondo libro di memorie di Jan Yoors, e la memoria riprende dove si era arrestato il primo libro nel 1939 ("Zingari" 2008). Questo è il manuale di sopravvivenza e resistenza di Jan e dei suoi rom che si conclude con le parole di Pulika: "...È solo la vita ad aver un senso".