skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 
19/09/2010

Festival Eurovisioni 2010

Roma, 19-22 settembre 2010

Con l'adesione del Presidente della Repubblica e con il patrocinio del Parlamento europeo e del Segretario generale del Consiglio d'Europa, si è tenuta a Roma la 24ª edizione del Festival Internazionale di cinema e televisione, dedicata al tema "declino o rilancio della televisione?". La maggior parte degli eventi si sono svolti a Palazzo Farnese, sede dell'Ambasciata francese in Italia, mentre il Goethe Institut ospiterà la serata inaugurale.

Dal 19 al 22 settembre s´è svolta a Roma la XXIV edizione di Eurovisioni, il Festival Internazionale dell'Audiovisivo. Tra i luoghi che hanno ospitato il festival: l´'Ambasciata di Francia e Palazzo Farnese, l'Accademia di Francia di Villa Medici e il Goethe Institut . Il tema di quest'anno: "Declino o rilancio della televisione?" ha affrontato la questione del futuro del sistema misto pubblico-privato. Nell'ambito di Eurovisioni sono stati proiettati film europei di Francia, Germania, Gran Bretagna, Polonia e Spagna realizzati per le televisioni pubbliche. Hanno partecipato all'evento registi, attori e produttori, tra  questi, anche il regista tedesco Niki Stein del film 'Bis nichts mehr bleibt'; la produttrice francese Laurence Bachman del film 'Mademoiselle Drot'; il regista Andrea Porporati; lo sceneggiatore Ivan Cotroneo e alcuni attori del cast del film 'Storia di Laura'; l'autore inglese Steven Moffat e la produttrice Sue Vertue del film 'Sherlock'. Erano, inoltre presenti: l'eurodeputata On. Silvia Costa (Commissione cultura) e l'ex eurodeputata Luciana Castellina (membreo di AC Eurovisioni) oltre che i mass media nazionali ed internazionali. L'evento che aveva essenzialmente la finalità di presentare l'attività del Parlamento Europeo a favore della cultura e dello sviluppo tecnologico è stato seguito da una platea di circa 500 persone.
Per l'Ufficio per l'Italia del Parlamento europeo ha partecipato, nel corso della sessione mattutina del 21 settembre, Massimo Palumbo.

Programma