skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Incontro: "Le comunità locali e le politiche di accoglienza e integrazione in Europa e nel Mediterraneo - forum delle città interculturali".

Venerdì 11 dicembre a Bari il Consiglio d'Europa insieme alla regione Puglia ha promosso il "Forum delle città interculturali".

Venerdì 11 dicembre si é svolta a Bari una giornata di incontro sul tema "Le comunità locali e le politiche di accoglienza e integrazione in Europa e nel mediterraneo - forum delle città interculturali", in occasione delle celebrazioni del 60° anniversario della fondazione del Consiglio d`Europa, con la collaborazione della Regione Puglia.
Ha partecipato all'evento Massimo Palumbo, dell'Ufficio d'Informazione per l'Italia del Parlamento europeo.


L'evento si inserisce nel quadro del programma delle Città Interculturali, un'azione congiunta del Consiglio d'Europa e della Commissione europea, per discutere sulle sfide della diversità interculturale a livello locale.

Il programma delle Città interculturali intende promuovere le buone pratiche, modelli di governance e sviluppare strategie per l'integrazione interculturale al fine di utilizzare il potenziale della diversità culturale per la prosperità economica e una migliore qualità della vita.

All'incontro hanno partecipato i rappresentanti delle Città Interculturali, sindaci delle città del sud del mediterraneo e dei balcani, rappresentanti di istituzioni internazionali e nazionali, intellettuali e giornalisti per discutere sulle sfide della diversità interculturale a livello locale. L'incontro é stato anche l'occasione per il lancio nella Regione della campagna europea contro tutte le discriminazioni.