skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

La stampa regionale incontra a Bruxelles gli Europarlamentari del Sud Italia

Bruxelles, 7-9 Ottobre

In occasione della sessione plenaria dell'Europarlamento a Bruxelles, nei giorni 7 8 e 9 di ottobre, l'Ufficio per l'Italia del Parlamento europeo ha organizzato un seminario per la stampa regionale e locale (delle regioni Basilicata, Calabria, Puglia) per presentare ai giornalisti i principali dossier, a impatto regionale, attualmente in discussione al Parlamento europeo.

Tanti gli interventi degli eurodeputati: Vincenzo Aita ha affrontato il tema dell'aumento dei prezzi dei generi alimentari, Vincenzo Lavarra la promozione dei prodotti mediterranei, Donato Veraldi lo sviluppo del settore agricolo e il ricambio generazionale. Dall'agricoltura si è passati poi alla tutela del made in Italy che è stata al centro dell'intervento del deputato europeo Andrea Losco, il tema della promozione del turismo nelle regioni del sud  è stato affrontato dall'europarlamentare Beniamino Donnici, sul rilancio del mezzogiorno utilizzando al meglio i fondi europei si è soffermato l'eurodeputato Gianni Pittella.

Altro tema determinante per il sud quello delle infrastrutture e trasporti su cui sono intervenuti gli europarlamentari Luca Romagnoli e Armando Veneto, e ancora le politiche di salvaguardia ambientale e il regolamento ecolabel trattate da Salvatore Tatarella, fino ad arrivare alle politiche antidiscriminazioni affrontate da Maria Grazia Pagano, e alle politiche di cooperazione con i Paesi dei Balcani presentate da Marcello Vernola.

Il seminario ha rappresentato un' occasione di dibattito e approfondimento dei temi europei, e una occasione di incontro tra gli eurodeputati e i giornalisti intervenuti. La decisione di organizzare periodicamente incontri formativi tra la stampa regionale e locale e i parlamentari europei è in linea con la scelta della Direzione Generale Comunicazione dell'Europarlamento che considera di importanza prioritaria l'avvicinamento delle redazioni "lontane da Bruxelles" alla realtà delle istituzioni europee.