skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Le nostre attività

Le attività dell´Ufficio d'Informazione in Italia del Parlamento europeo nel corso del 2012 saranno volte a informare i cittadini sull'operato del Parlamento europeo alla luce del nuovo ruolo derivato dall'entrata in vigore del Trattato di Lisbona che ne ha notevolmente rafforzato i poteri.

Le nostre attività saranno orientate sui grandi temi di attualità in discussione al Parlamento europeo. Per promuovere la cittadinanza digitale, continueremo a valorizzare i nuovi strumenti di comunicazione (WEB TV, sito internet, social networks). Oltre al proprio sito internet www.europarl.it, il nostro Ufficio ha una pagina "Fan" su Facebook e una photo gallery su Flickr, attraverso i quali informiamo regolarmente i cittadini delle nostre attività.

Durante tutto il 2012, i nostri eventi si focalizzeranno sulle campagne legislative, legate alla crisi economica internazionale, al turismo e all'immigrazione.

Nel 2012, designato "Anno europeo dell'invecchiamento attivo e della solidarietà tra generazioni", il nostro ufficio collaborerà con i partner istituzionali, le associazioni e la società civile per organizzare eventi, seminari e corsi sul tema.

Grazie al partenariato di gestione (nato dalla collaborazione con il Governo e la Commissione europea) sono in programma varie iniziative rivolte al grande pubblico, quali: forum dei cittadini (incontri dei cittadini con gli eurodeputati); eventi in tutte le università italiane in collaborazione con l'ESN  (Erasmus students network); giornate tematiche come quelle dedicate al Premio LUX, al Premio Sacharov e al Premio Immagini Amiche, promosso in collaborazione con l'UDI nazionale, la Commissione europea e il dipartimento per le Pari Opportunità e sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Il premio si ispira alla risoluzione del Parlamento europeo votata il 3 Settembre 2008 sull'impatto del marketing e della pubblicità sulla parità fra donne e uomini e mira a valorizzare la comunicazione per immagini che non abusa del corpo delle donne e non le sfrutta.

Proseguiranno i seminari con i giornalisti a Bruxelles e Strasburgo che riguarderanno le principali tematiche di sensibilizzazione quali: la crisi economica, l'immigrazione, le categorie sfavorite, le pari opportunità, la tutela dei diritti fondamentali, l'ambiente, l'agricoltura, la cittadinanza digitale, la comunicazione mirata. Continueranno inoltre le collaborazioni con Radio e Tv dando loro la possibilità di trasmettere in diretta dagli studi del Parlamento europeo.

Lo spazio educativo dedicato ai giovani, gestito in collaborazione con la Rappresentanza della Commissione, funziona ormai a pieno ritmo con visite giornaliere da parte delle scuole. L'obiettivo del 2012 è incrementare il numero delle visite da parte delle scuole provenienti da tutte le regioni d'Italia.

In continuità con l'operato degli scorsi anni, una particolare attenzione sarà dedicata alle iniziative volte a infondere, soprattutto nei giovani, il senso di appartenenza all'Europa e a promuovere una società multiculturale.