skip to content

Newsletter n. 1/2015

20/04/2015

FOCUS ON

L'Unione europea a EXPO Milano 2015

Expo Milano 2015 sarà la prima esposizione mondiale a svolgersi in Europa dopo 15 anni e il suo tema, Nutrire il pianeta, energia per la vita, è di vitale importanza per il nostro continente e il resto del mondo.
L'Unione europea è protagonista mondiale del dibattito su generi alimentari e sostenibilità ed è all'avanguardia nel promuovere la qualità dei prodotti alimentari e garantire la sicurezza degli alimenti e la sostenibilità ambientale.

 

LE ATTIVITA' DELL'UFFICIO D'INFORMAZIONE

Cosa c'è in programma: Festa dell'Europa

Il 9 maggio è la Festa dell'Europa. Si ricorda in questo giorno la data della dichiarazione del Ministro degli Affari esteri francese Robert Schuman del 1950. Questa dichiarazione, dove si proponeva la creazione di una Comunità europea del carbone e dell'acciaio (CECA), avviò il processo d'integrazione e costruzione di quella che oggi è l'Unione europea. Cinque anni dopo la fine del secondo conflitto mondiale, i paesi fondatori - Francia, Germania occidentale, Italia, Paesi Bassi, Belgio.e Lussemburgo - misero in comune le proprie risorse di carbone e acciaio, legandosi in un patto che impedì il ripetersi di quella terribile esperienza.

Come consuetudine, le Istituzioni europee apriranno le proprie sedi di Bruxelles, Lussemburgo e Strasburgo per una Giornata porte aperte (Open doors day of the European Institutions). Anche gli Uffici d'Informazione del Parlamento europeo negli Stati membri organizzeranno attività ed eventi: per conoscerli clicca QUI

Per sapere quali sono le attività dell'Ufficio d'Informazione in Italia, clicca QUI

Cosa abbiamo fatto: Giornata Internazionale della donna

Marzo è stato il mese dedicato alle donne. Nelle sedi di Roma e Milano del Parlamento europeo si sono tenuti vari incontri con associazioni femminili e istituzioni. Il tema scelto quest'anno dalla commissione Diritti della donna e uguaglianza di genere del Parlamento europeo è stato: Empowering women and girls through education.

Per saperne di più, vai al link qui sotto.

 

LE ATTIVITA' DEL PARLAMENTO EUROPEO

Cosa c'è in programma: Sessione plenaria del 27/4/2015

La seduta plenaria del Parlamento europeo rappresenta il punto d'arrivo del lavoro legislativo effettuato in seno alle commissioni parlamentari e ai gruppi politici. La plenaria rappresenta altresì la sede in cui i deputati europei - rappresentanti dei cittadini dell'Unione europea – partecipano al processo decisionale comunitario e fanno valere i propri punti di vista presso la Commissione e il Consiglio.

La prossima sessione plenaria del PE si svolgerà a Strasburgo dal 27 al 30 aprile 2015. Di seguito il link all'agenda dei lavori.

Seduta plenaria - Ordini del giorno
 .
Seduta plenaria - Home page

Cosa è successo...

... nella mini-plenaria del 15/4/2015

Il Parlamento si riunisce in seduta plenaria tutti i mesi (salvo in agosto) a Strasburgo, nel corso di una tornata di quattro giorni, dal lunedì al giovedì. Più o meno con la stessa frequenza esso si riunisce anche a Bruxelles, il mercoledì. Nel 2015 saranno 10 le sessioni tenute a Bruxelles.

Nel corso di questa sessione, il PE ha approvato il trasferimento al 2015 dei fondi UE residui 2014 per i programmi nazionali che hanno subito ritardi, esortato Turchia e Armenia a normalizzare le relazioni approfittando del centenario del genocidio del popolo armeno (24 aprile 1915), chiesto la fine della discriminazione del popolo Rom e il riconoscimento della Giornata commemorativa del genocidio avvenuto durante la II Guerra mondiale.

... nelle sessioni plenarie di marzo 2015

Dal 9 al 12 marzo il Parlamento europeo si è riunito in plenaria a Strasburgo. Segnaliamo, tra gli altri, tre temi importanti di cui si è discusso nel corso della sessione.

Nel corso di un discorso al Parlamento europeo il 10 marzo, Re Abdullah II di Giordania ha invitato i musulmani a unirsi alla lotta contro il cosiddetto Stato islamico. Il monarca ha detto che gli atti dei terroristi vanno contro i valori islamici fondamentali come la misericordia, la pace e la tolleranza. "I musulmani di tutto il mondo sono il più grande obiettivo dei terroristi" ha detto. "Non permetteremo loro di utilizzare la nostra fede".

I deputati hanno votato una risoluzione in occasione della Giornata internazionale delle donne. Nonostante i progressi su alcune questioni di disuguaglianza di genere, molto resta da fare per ridurre il divario retributivo e rimuovere il cosiddetto "soffitto di cristallo" per le donne.  

Il Parlamento ha approvato una risoluzione nella quale chiede ulteriori sforzi per contrastare agli abusi sessuali online sui minori, perseguire i colpevoli, proteggere le vittime e rimuovere i contenuti illegali da internet. La riforma sulla protezione dei dati, in corso di discussione, dovrebbe includere anche delle modifiche atte a tutelare meglio i diritti dei minori online. Oltre l'80% delle vittime ha meno di 10 anni.

Durante la plenaria del 25 marzo a Bruxelles, i deputati hanno discusso sulle conclusioni del Consiglio europeo di marzo, l'aiuto finanziario all'Ucraina, il pacchetto sulla trasparenza fiscale e il razzismo nei confronti del popolo Rom. All'ordine del giorno è stata aggiunta la discussione con Federica Mogherini sull'attentato della scorsa settimana a Tunisi.

Clicca qui per l'ex-post della plenaria del 9-12 marzo a Strasburgo
 .
 

L'ANGOLO DEI RELATORI - QUALCHE DOMANDA A...

Goffredo Bettini

Paolo De Castro

 

APPROFONDIMENTI

 .
 .
 .