skip to content

Newsletter n. 1/2016

del 18 gennaio 2016

I Paesi Bassi dal 1º gennaio alla Presidenza del Consiglio UE

Il mandato della Presidenza lussemburghese del Consiglio dell'Unione europea si è concluso lo scorso 31 dicembre. Il testimone è passato dal primo gennaio 2016 ai Paesi Bassi. Durante la Plenaria a Strasburgo, da lunedì 18 a giovedì 21, il Consiglio e la Commissione europea presenteranno il resoconto del lavoro svolto dalla Presidenza lussemburghese (martedì 19/1) e il programma di quella olandese (mercoledì 20/1).

 .
Scopri di più sulla nuova presidenza del Consiglio UE
 
 .

Le attività dell'Ufficio d'Informazione

Scopri cosa abbiamo fatto nel 2015
Scopri tutte le attività del nostro ufficio nell'anno appena trascorso. Le abbiamo suddivise in quattro "capitoli": Europa dei valori, Iniziative per i giovani, Affari legislative e stakeholder, Forum di discussion regionale.

PER I GIOVANI

Dopo il successo della prima edizione nel maggio 2014, torna a Strasburgo lo European Youth Event. Il Parlamento europeo aprirà nuovamente le sue porte, dal 20 al 21 maggio 2016, a migliaia di giovani europei di età compresa tra i 16 e i 30 anni. La scadenza delle iscrizioni è stata posticipata al 31 gennaio 2016 o quando sarà raggiunto il numero massimo di 7.000 persone registrate, sul sito di EYE 2016. Non perdere l'occasione, iscriviti per partecipare!

 

Se hai tra i 16 e i 30 anni e partecipi a un progetto che promuove l'idea di Europa fra i giovani, proponilo per la nona edizione del Premio europeo Carlo Magno della gioventù! I progetti premiati non ottengono solo un riconoscimento internazionale, ma anche un premio in denaro per finanziare le loro attività.  Le candidature per l'edizione 2016 possono essere inviate fino al 25 gennaio 2016. Il Premio viene assegnato annualmente e congiuntamente dal Parlamento europeo e dalla Fondazione del Premio internazionale Carlo Magno di Aquisgrana.

 .

QUESTA SETTIMANA IL PARLAMENTO EUROPEO RIUNITO IN SESSIONE PLENARIA A STRASBURGO

La seduta plenaria del Parlamento europeo rappresenta il punto d'arrivo del lavoro legislativo effettuato in seno alle commissioni parlamentari e ai gruppi politici. La plenaria rappresenta altresì la sede in cui i deputati europei - rappresentanti dei cittadini dell'Unione europea – partecipano al processo decisionale comunitario e fanno valere i propri punti di vista presso la Commissione e il Consiglio.

Il Parlamento si riunisce in seduta plenaria tutti i mesi (salvo in agosto) a Strasburgo, nel corso di una tornata di quattro giorni, dal lunedì al giovedì. Più o meno con la stessa frequenza esso si riunisce anche a Bruxelles, il mercoledì. Nel 2015 saranno 10 le sessioni tenute nella capitale belga.

Uno sguardo alla seduta plenaria
 .
 .

In agenda per per la prima sessione del 2016, discussione sulla clausola di mutua difesa invocata dalla Francia, le conclusioni della COP21 di Parigi sul clima, cultura e istruzione per combattere l'estremismo, le soluzioni per la disoccupazione giovanile e l'mprenditorialità femminile. E ancora: gli esiti del summit di dicembre a Bruxelles su migrazione, terrorismo, referendum UK; le conclusioni della presidenza lussemburghese e il programma di attività di quella olandese entrante; le tensioni in Siria, Arabia Saudita, Turchia, nel dibattito con Federica Mogherini. L'intera seduta è trasmessa come sempre in diretta streaming.

 .
L'Agenda della Plenaria in 3 minuti (video EuroparlTV)
 .
I comunicati stampa del Parlamento europeo
 .
 .

L'ANGOLO DEI RELATORI

Barbara Matera

 .

Julie Ward

 .

Gabriel Mato

 .