skip to content

Newsletter n. 4/2015

del 6 luglio 2015

FOCUS ON

I risultati del referendum in Grecia

Si aprono scenari dagli esiti imprevedibili dopo la vittoria del "no" nel referendum greco.

Il presidente del Parlamento Europeo, Martin Schulz, ha definito la situazione come difficile e ha auspicato la creazione di un programma di aiuti umanitari per la Grecia.
Guarda il video della dichiarazione di Schulz a commento dell'esito del referendum.

Di vario tenore le reazioni dei diversi gruppi politici (guarda il video).

Il Parlamento, riunito in plenaria, discuterà sia martedì mattina che mercoledì mattina gli scenari futuri per la Grecia e per l'Eurozona.
Al dibattito di mercoledì, che vedrà la partecipazione del presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk, Schulz ha invitato anche il numero uno dell'Eurogruppo Dijselbloem e il primo ministro greco Tsipras, che però non ha ancora confermato la sua partecipazione.

Segui il dibattito su EP live.

 .

Il Lussemburgo assume la Presidenza del Consiglio dell'UE

Dal 1 luglio la Presidenza del Consiglio dell'Unione europea è nelle mani di uno degli Stati fondatori: il Lussemburgo. La nuova presidenza di turno dovrà affrontare una serie di questioni molto urgenti tra cui la crisi del debito greco, i flussi migratori nel Mediterraneo e la preparazione della conferenza sul cambiamento climatico di Parigi. Il Lussemburgo entra in carica succedendo alla Lettonia che ha presieduto nel semestre 1 gennaio - 30 giugno 2015.

 

Le attività dell'Ufficio d'Informazione

COME COSTRUIRE UN'EUROPA DI TUTTE LE CULTURE?
Incontro-dibattito sull'interculturalità con il metodo dell'Open Space Technology.
Roma, 24 settembre 2015, dalle ore 9,30 alle ore 18. Salone delle Fontane, Via Ciro il Grande, 10/12 - Roma Eur.
Contribuisci con le tue idee al documento finale da inviare al Parlamento europeo.

LE ATTIVITA' DEL PARLAMENTO EUROPEO

  Questa settimana: il Parlamento europeo riunito in sessione plenaria a Strasburgo

 

La seduta plenaria del Parlamento europeo rappresenta il punto d'arrivo del lavoro legislativo effettuato in seno alle commissioni parlamentari e ai gruppi politici. La plenaria rappresenta altresì la sede in cui i deputati europei - rappresentanti dei cittadini dell'Unione europea – partecipano al processo decisionale comunitario e fanno valere i propri punti di vista presso la Commissione e il Consiglio.

Il Parlamento si riunisce in seduta plenaria tutti i mesi (salvo in agosto) a Strasburgo, nel corso di una tornata di quattro giorni, dal lunedì al giovedì. Più o meno con la stessa frequenza esso si riunisce anche a Bruxelles, il mercoledì. Nel 2015 saranno 10 le sessioni tenute nella capitale belga.


Uno sguardo alla seduta plenaria
Questa settimana il Parlamento europeo si riunirà a Strasburgo per l'ultima sessione plenaria prima della pausa estiva. Vediamo alcuni dei temi principali all'ordine del giorno: le priorità della presidenza lussemburghese di turno, le proposte di riforma per il diritto d'autore, le raccomandazioni del PE per i negoziati sul TTIP, gli aiuti del fondo di solidarietà, gli stanziamenti per l'immigrazione. I deputati analizzeranno le conclusioni del Consiglio di giugno su immigrazione, sicurezza e Grecia. La sessione si aprirà con la Commemorazione della strage di Srebrenica. Segui i lavori del Parlamento europeo in diretta, da lunedì 6 luglio 2015 alle ore 17,00.
Continua nella lettura dell'articolo
 
 .

Cos'è successo...

... nella mini-plenaria del 24 giugno a Bruxelles

Il piano d'azione della Commissione europea sulla tassazione delle società, presentato il 7 giugno, è stato discusso in plenaria con il commissario Pierre Moscovici. Anziché un piano d'azione, considerando l'urgenza della questione, i deputati hanno chiesto alla Commissione di accelerare i lavori su questo tema per avanzare proposte legislative.

Il piano d’investimenti per €315 miliardi, annunciato dalla Commissione europea in novembre per incoraggiare il finanziamento di investimenti vitali per l’Europa, ha ottenuto il voto favorevole dei deputati europei. Durante i negoziati col Consiglio, il Parlamento ha modificato la struttura di finanziamento del Fondo, ottenuto voce in capitolo nella scelta della leadership e rafforzato il controllo democratico sul suo funzionamento.

Le attuali regole sulla governance dell'eurozona sono troppo complesse e non sempre rispettate: è quanto affermano i deputati in una risoluzione votata mercoledì 24 giugno. Il testo rappresenta il contributo del PE ai dibattiti sull'avvenire del quadro di governance economica, tra cui quello sulla cosiddetta relazione dei cinque presidenti "Completare l'Unione economica e monetaria dell'Europa", nel corso del Consiglio del 26 giugno 2015.

I deputati hanno discusso le possibili soluzioni per aiutare la Grecia e affrontare la crisi migratoria nel Mediterraneo. I temi erano inseriti nell'agenda del Consiglio europeo svoltosi il 25 e 26 giugno a Bruxelles.  

In apertura di sessione, il vicepresidente del PE Antonio Tajani (PPE, IT) ha annunciato la creazione del nuovo gruppo Europa delle Nazioni e della Libertà, composto da 36 membri e formato il 15 giugno scorso.

Bruxelles, 24 giugno 2015 - Comunicati stampa del Parlamento europeo

... nella Plenaria dell'8-11 giugno a Strasburgo

Le relazioni tra l'UE e la Russia sono state all'ordine del giorno di questa plenaria a Strasburgo. In due risoluzioni distinte, i deputati hanno chiesto all'UE di mantenere la loro unità rispetto all'annessione illegale della Crimea da parte della Russia e hanno richiamato l'attenzione sulla militarizzazione della regione del Mar Nero. Il dibattito e la votazione sul TTIP sono stati rinviati a causa dell'alto numero di emendamenti, e saranno votati nella plenaria di luglio.

Le 10 cose che abbiamo imparato in plenaria: relazioni con la Russia, TTIP, FIFA
 .
Strasburgo, giugno 2015 - Comunicati stampa del Parlamento europeo
 .

L'ANGOLO DEI RELATORI

Laura Agea

Sergio Gaetano Cofferati

Elly Schlein

 .

European Parliament Media Network

Il blog vi offre una selezione di contenuti multimediali sull'Unione europea, scaricabili liberamente. Seguici su #EPnetwork.