skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Roma, 21 febbraio 2012: Seminario AESI - "Politica estera comune: il Mediterraneo"

Il 21 febbraio si è tenuto a Roma presso l'Istituto Diplomatico di Villa Madama il secondo incontro del ciclo di seminari organizzati dall'Associazione Europea di Studi Internazionali (AESI). All'incontro, incentrato sul tema "Politica estera comune: il Mediterraneo", è intervenuto Silvio Gonzato, capo unità del segretariato della commissione Affari esteri del Parlamento europeo.

Il seminario sul ruolo della politica estera comune nell'area del Mediterraneo ha visto un acceso dibattito sul ruolo dell'Unione europea nella politica estera. Presieduta dal Prof. Caneva, Presidente AESI, hanno preso parte alla discussione diverse personalità del campo della politica estera, tra cui il Min. Plen. Baldi, l'Amb. Benedetti, l'Amb. Lenzi e l'Amb. De Bernardis. Per il Parlamento europeo, ha partecipato il capo unità della commissione Affari esteri, Silvio Gonzato, che ha tracciato gli ultimi provvedimenti intrapresi dal Parlamento europeo in materia, tra cui l'accordo commerciale UE-Marocco approvato durante la sessione plenaria di febbraio, e delineando il ruolo del Parlamento europeo nel Mediterraneo ha fatto particolare riferimento alla recente missione in Libia della delegazione parlamentare Affari esteri.
Al centro del dibattito, la primavera araba, la situazione in Siria, nonché la politica estera e di sicurezza comune PESC, la politica di vicinato e il ruolo dell'Unione europea negli affari internazionali.

L'incontro rientra in una serie di seminari preparatori alle carriere internazionali ed europee organizzati dall'AESI con la partecipazione dell'Ufficio d'Informazione in Italia del Parlamento europeo, della Rappresentanza in Italia della Commissione europea e del Ministero degli Affari Esteri.

Sito AESI