skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Roma, 23 giugno 2011 - Globalisation and opportunities: Vocational education for transnational carriers

Il 23 giugno, nell'ambito del Programma di Apprendimento Permanente 2007-2013 Leonardo Da Vinci, dalle ore 9 alle ore 13 la Sala delle bandiere del Parlamento europeo ospita l'evento "Globalisation and opportunities: vocational education for transnational carriers".

Il seminario é volto alla diffusione delle raccomandazioni elaborate dagli otto partner europei (Germania, Gran Bretagna, Irlanda, Italia, Polonia, Repubblica Ceca, Romania e Turchia), che da agosto 2009 a luglio 2011, nell'ambito del progetto "Globalisation and opportunities: vocational education for transnational carriers", si sono confrontati sull'integrazione dei migranti.

Troppo spesso, infatti, la mobilità dei migranti viene interpretata solo come trasferimento in un paese ospitante, senza tener conto del nuovo concetto di trasmigrazione. Perció, obiettivo del progetto sono stati lo scambio di idee e pratiche sulla formazione trasnazionale e la produzione di raccomandazioni, per invitare i paesi ospitanti ad adeguarsi alle esigenze del mercato di lavoro.

Dopo l'apertura dei lavori, Claudia Zaccai, di  Progetto GBL, ha illustrato sinteticamente il progetto e le raccomandazioni. In seguito, sono intervenuti sul tema Augusto Venanzetti, per Rete Scuole Migranti, e Francesca Landi, UPTER.
Inoltre ha presenziato la dt.ssa Tatiana Le Mura Flores (dell'associazione no profit "Passage" di Amburgo), responsabile del progetto pilota "KoBeDe", nato per favorire l'insegnamento della lingua del paese ospite ai lavoratori migranti.
L'incontro è stato concluso da un dibattito sul tema.

Tutti i materiali prodotti dall'associazione sono disponibili sul sito