skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Roma, 9 maggio - Concorso "Scriviamo la nostra dichiarazione sull'Europa" a 60 anni dalla dichiarazione Schuman

Il Comitato Italiano Movimento Europeo (CIME), insieme all'Associazione del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d'Europa (AICCRE) e all'Associazione Nazionale dei Presidi di Roma, ha bandito il concorso "Scriviamo la nostra dichiarazione sull''Europa".

Il concorso, che è riservato a tutti gli studenti delle scuole secondarie di ogni parte d'Italia, ha come finalità trasmettere agli studenti alcuni degli obiettivi prioritari che hanno originato il processo di unificazione europea, chiamare i giovani a riflettere sull'attualità e il futuro dell'Unione Europea e invitarli a pensare all'Europa come risposta ai loro bisogni e alle loro aspettative.

I partecipanti al concorso sono stati invitati a redigere una dichiarazione solenne, che, come avvenne nel caso di quella proposta dal ministro degli esteri francese Schuman il 9 maggio del 1950, definisca, con riferimento alle problematiche attuali, gli obiettivi e le strategie per lo sviluppo futuro del processo di unificazione europeo.

La premiazione è avvenuta presso lo Spazio Europa in via IV novembre 149 a Roma. Le scuole con dei vincitori nelle tre diverse categorie considerate sono le seguenti:

MIGLIORE "LAVORO INDIVIDUALE", Istituto tecnico IGEA "Tito Acerbo", Pescara

MIGLIORI "LAVORI  DI GRUPPO" (ex aequo tra 3 dei testi presentati);  I.T.S.C.  "Cattaneo" di San Miniato (Pisa), Liceo Scientifico Statale  "Lazzaro Spallanzani" di Tivoli (Roma), Istituto professionale per i servizi commerciali e turistici  "Luigi Einaudi" di Roma

MIGLIORE LAVORO DI CLASSE, Istituto Tecnico Commerciale "M.Cassandro" di Barletta

Dopo il buffet offerto, sono poi state, invece, i rappresentanti di varie organizzazioni giovanili a strutturare un dibattito sul tema della politica estera europea. La giornata si è potuta svolgere sulla base della stretta collaborazione realizzata con la Gioventù Federalista Europea di Roma, il locale Centro Europe Direct e la Sinistra Europea.