skip to content

  Elusione ed evasione fiscale quali sfide nei paesi in via di sviluppo

 

La discussione congiunta sul finanziamento dello sviluppo, prevista in plenaria mercoledì 8 luglio, si articola intorno a due punti: il primo, una dichiarazione del Consiglio e della Commissione europea in vista della terza Conferenza internazionale dell'ONU sul Finanziamento dello sviluppo che si terrà ad Addis Abeba dal 13 al 16 luglio 2015. Il secondo, la discussione e votazione della relazione di iniziativa dell'on. Elly Schlein (S&D - IT) sull'elusione fiscale e l'evasione fiscale come sfide per la governance, la protezione sociale e lo sviluppo nei paesi in via di sviluppo.

Per i paesi in via di sviluppo le risorse nazionali sono la principale fonte di finanziamento. Nonostante siano cresciute come percentuale del PIL nell'ultimo decennio, il rapporto tasse/PIL medio nei paesi in via di sviluppo continua ad essere basso, indicativo del fatto che la riscossione delle tasse nazionali non è ancora stabile e garantita.


Al fine di una migliore mobilitazione delle risorse nazionali, la relazione dell'on. Schlein suggerisce una serie di raccomandazioni che il Parlamento dovrebbe sostenere in vista della conferenza internazionale di Addis Abeba sul finanziamento dello sviluppo, e delle altre iniziative internazionali in programma per riformare il sistema fiscale globale.

Tra le proposte avanzate, la necessità di un piano d'azione per la lotta ai flussi finanziari illeciti che, insieme all'elusione fiscale abusiva, rappresentano una grave perdita di gettito, attraverso ad esempio l'adozione di soluzioni decise come strumenti per lo scambio automatico di informazioni e la pubblicazione di informazioni paese per paese.

Altri suggerimenti: il rafforzamento dell'assistenza finanziaria e tecnica ai paesi in via di sviluppo; la conduzione a livello UE e degli Stati membri di una valutazione di impatto delle politiche fiscali dei paesi in via di sviluppo; il mantenimento dei diritti di tassazione dei paesi di origine al momento della negoziazione dei trattati fiscali e la creazione di un organo intergovernativo aperto alla partecipazione dei paesi in via di sviluppo su un piano di parità in vista delle riforma globale delle attuali norme fiscali internazionali.
Relazione sull'elusione e l'evasione fiscale quali sfide per la governance, la protezione sociale e lo sviluppo nei paesi in via di sviluppo (2015/2058(INI))