skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 
18/11/2010

Venezia, 18 e 19 novembre 2010 - Club di Venezia

Il 18 e 19 novembre, si è tenuta presso la Biblioteca Marciana, la riunione autunnale del Club di Venezia, organismo informale che riunisce i (membri e candidati) e delle istituzioni comunitarie (Commissione, Parlamento e Consiglio). Il Club, che è giunto al suo 25° anno di vita, è un'occasione importante di collaborazione e scambio di best practice tra addetti ai lavori.

Durante le giornate dei lavori il dibattito si è focalizzato sulla capacità dell'Europa di rappresentare le attese dei cittadini, con proposte d'imboccare la via dei social networks interattivi e di migliorare il rapporto con i media tradizionali. Fra i presenti 40 responsabili della comunicazione istituzionale dei paesi membri UE, dei paesi candidati all'adesione e di tutte le istituzioni comunitarie.

Per il tema: "Comunicating Europe: stato dell'arte e prospettive" fra coloro che sono intervenuti: il direttore della comunicazione del governo belga e la direttrice dell'Ufficio per l'Italia del Parlamento europeo Clara Albani che ha espresso il proprio parere circa il ruolo della comunicazione.

Per il tema: "Comunicare insieme" sono intervenuti i rappresentanti belga e ungherese, Anna Maria Villa (coordinatore dell'Ufficio  per la cittadinanza europeadel Dipartimento per le Politiche Comunitarie) , Philippe Cayla (presidente di Euronews) e Giampiero Gramaglia (direttore di Agence Europe) che si sono soffermati sul ruolo delle agenzie d'informazione.

L'ultimo tema dibattuto è stato: "Statistica; comunicazione, conoscenza" sul quale è intervenuto il Presidente dell'Istat prof. Enrico Giovannini, il quale ha ricordato il ruolo della statistica come risorsa-chiave nella comunicazione. Si è discusso, inoltre, di crisi finanziaria e "anno europeo del volontariato 2011".