skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 
08/09/2010

XVI CONFERENZA EUROMEDITERRANEA SUL CINEMA 10 settembre 2010, ore 9.30 - Ca' Giustinian,Venezia

CINEMA, TV, WEB: IL NUOVO SPAZIO DI LIBERO SCAMBIO
EUROMEDITERRANEO

L'Ufficio di Milano del Parlamento europeo, in collaborazione con OCCAM - Osservatorio sulla Comunicazione Culturale e Audiovisiva nel Mediterranea, ha organizzato la Conferenza Euromediterranea sul Cinema, che, sin dalla Dichiarazione di Barcellona del 1995, ha promosso i processi d'integrazione tra i popoli che si affacciano sul Mediterraneo. Essendo giunti ormai alla sua sedicesima edizione, é tempo di fare il punto della situazione. Molto rimane ancora da fare per considerare l'area di libero scambio del Mediterraneo un dato di fatto, sopratutto se pensiamo alle ampie ed innovative prospettive che le nuove tecnologie aprono creando di fatto un vasto spazio di scambi elettronici.

Come operano in tale contesto le Istituzioni europee ed internazionali per avvalersi dei vantaggi che le nuove tecnologie offrono ed evitare al tempo stesso i problemi che possono creare? Quali azioni promuove il Parlamento Europeo e quali suggerimenti potrebbero venire dagli addetti al settore per valorizzare al meglio questa grande opportunità? Qual è il valore aggiunto scaturito dai programmi MEDIA dell'UE?

Il Premio Lux, istituito nel 2007 dal Parlamento Europeo, con l'obiettivo di superare le barriere linguistiche finanziando le sottotitolature dei film vincitori nelle 23 lingue ufficiali dell'UE non é già un concreto esempio di valorizzazione del patrimonio culturale europeo?

Al dibattito della conferenza euromediterranea sul cinema, che verterà sulla sfida europea per il Mediterraneo nell'era digitale, parteciperanno per il Parlamento europeo i Vicepresidenti Gianni Pittella e Stavros Lambrinidis, la Presidente della commissione cultura, Doris Pack, gli onn. Pier Antonio Panzeri, Giancarlo Scotta, Antonio Cancian, Silvia Costa, Elisabetta Gardini, Marco Scurria e Debora Serracchiani e la direttrice generale della DG Comunicazione, Juana Lahousse.

Programma